Joe Whale, alias Doodle Boy, sembra avere la strada spianata verso il successo: a soli 9 anni si sta affermando nel difficile e controverso mondo dell’arte contemporanea.

Joe Whale, altrimenti detto Doodle Boy, è un ragazzino inglese di 9 anni che da sempre  riempie le pagine dei suoi quaderni scolastici con scarabocchi suggeriti dalla sua fervida immaginazione, come disegni di volti fantasiosi, mostri e architetture visionarie. Come tanti altri suoi coetanei d’altronde. Incapaci di riconoscere il suo innato talento, gli insegnanti hanno spesso rimproverato Joe per i suoi “pasticci”, fino ad etichettarlo come bambino distratto, indisciplinato, non particolarmente brillante. Fortunatamente, di diversa opinione sono stati i genitori che, volendo incoraggiare il figlio a coltivare la sua vena creativa, hanno deciso di iscriverlo a un corso di arte dopo la scuola, dove il suo talento innato è stato riconosciuto e apprezzato.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joe whale (@thedoodleboy.co.uk) in data:

“Joe è un bambino di grande talento, va bene a scuola, gioca a calcio e a cricket, ma il disegno è sicuramente la sua più grande passione” racconta il padre. “A scuola era frustrato per la poca libertà espressiva che gli era concessa, quindi scarabocchiava sulla lavagna, sui tavoli, sui quaderni e su qualsiasi superficie avesse a disposizione. Per questo abbiamo deciso di iscriverlo a un corso di arte”

Alcune settimane dopo l’iscrizione al corso d’arte, grazie ad un post pubblicato su Instagram da un’insegnante (su consenso dei genitori), i disegni di Doodle Boy sono diventati virali, tanto da procurargli un incarico lavorativo. Avete capito bene: il piccolo Joe, di soli 9 anni, è stato assunto da un ristorante di Shrewsbury , il “Number 4”, per decorare le sale con i suoi disegni. Quindi, ogni giorno, dopo la scuola, il padre ha portato Joe al ristorante, dove ha realizzato simpatici disegni a mano libera, seguendo l’ispirazione del momento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Joe whale (@thedoodleboy.co.uk) in data:

I suoi punti di riferimento, racconta il giovane Joe Whole, sono i libri di Tom Gates, il protagonista della serie di volumi illustrati da Liz Pichon, che raccontano le avventure di un bambino che riesce a trasformare la routine quotidiana. Dopo molte settimane di lavoro, il murale di Doodle Boy è stato completato, e Joe è diventato una sorta di baby celebrità grazie a anche ad Instagram e al suo sito web, dove vende magliette, stampe e piccoli oggetti decorati con i suoi disegni. Inoltre, i disegni di Doodle Boy sono diventati tanto famosi da essere presentati in svariati corsi e convegni d’arte. Dunque, genitori e insegnanti, ricordatevi di lasciare sempre libertà creativa ai vostri ragazzi, riconoscete e valorizzate i loro talenti: un semplice scarabocchio potrebbe trasformarsi, col tempo e affinando la tecnica, in una bellissima opera d’arte.