#THISISBLACKGROUND di Giovanni Martins sfida i cliché estetici occidentali

Sulla scia del movimento #BlackLivesMatter, Giovanni Martins sfida la concezione di bellezza tradizionale mettendo al centro dei propri scatti unicamente modelli di colore.

Il fotografo olandese Giovanni Martins sta documentando e celebrando le persone di colore di tutto il mondo con una nuova iniziativa chiamata #THISISBLACKGROUND. Queste immagini danno vita ad una serie di ritratti concettuali, dove la bellezza esalta la causa morale.

 

L’ambito della fotografia di moda è di per sé un territorio fluido, capace di influenzare la percezione estetica collettiva dando vita ad una dimensione in bilico tra realtà e desiderio. Riprendendo proprio questo linguaggio, gli scatti di Martins evidenziano la capacità delle immagini di mutare la nostra comprensione culturale. E se lo stile fotografico può ricordare alcuni nudi plastici di Robert Mapplethorpe o la bellezza come fine di Bruce Weber, ciò che lascia perplessi gli osservatori (abituati a vedere questa estetica nella cultura strettamente occidentale) è la scelta di modelli rigorosamente di colore. Certamente, il focus concettuale di #THISISBLACKGROUNG riguarda proprio il potere delle immagini, la loro potenza nel modificare la nostra percezione del gusto, dando vita ad un discorso che riguarda tanto i canoni di bellezza quanto la loro rappresentazione. In questo senso, il progetto vuole essere un faro, una prova artistica capace di liberare le ideologie e i discorsi estetici dal concetto razziale, mettendo al centro l’individuo in quanto tale.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

What’s your Pantone code? Cred: @fuzzedupbear

Un post condiviso da Giovanni Martins (@giovannijmartins) in data:


Conosciuto per i suoi scatti di moda e per le collaborazioni con Vogue, Giovanni Martins ha dovuto fare i conti con le differenze razziali presenti ancora in questo settore. “Questo progetto è il mio modo di fare la differenza nel mondo della moda e della bellezza dopo essermi trasferito a New York da Londra” spiega l’autore sul suo profilo Instagram. “Mi sono confrontato con il fatto che essere di colore in America è molto diverso rispetto all’essere di colore in Europa”. L’obbiettivo del progetto è quello di dare visibilità alle generazioni future di artisti di colore in maniera concreta. Infatti, il 25% del ricavo per ogni stampa venduta andranno in beneficenza alle istituzioni The Black Art Futures Fund e De Fundatie van Renswoude. Inoltre, #THISISBLACKGROUND darà vita ad una mostra dedicata e ad un Collection Book riguardante i giovani artisti emergenti di colore. È possibile acquistare e sostenere il progetto attraverso il sito internet www.thisisblackground.com .

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

#THISISBLACKGROUND di Giovanni Martins sfida i cliché estetici occidentali

Sulla scia del movimento #BlackLivesMatter, Giovanni Martins sfida la concezione di bellezza tradizionale mettendo al centro dei propri scatti unicamente modelli di colore.

Il fotografo olandese Giovanni Martins sta documentando e celebrando le persone di colore di tutto il mondo con una nuova iniziativa chiamata #THISISBLACKGROUND. Queste immagini danno vita ad una serie di ritratti concettuali, dove la bellezza esalta la causa morale.

 

L’ambito della fotografia di moda è di per sé un territorio fluido, capace di influenzare la percezione estetica collettiva dando vita ad una dimensione in bilico tra realtà e desiderio. Riprendendo proprio questo linguaggio, gli scatti di Martins evidenziano la capacità delle immagini di mutare la nostra comprensione culturale. E se lo stile fotografico può ricordare alcuni nudi plastici di Robert Mapplethorpe o la bellezza come fine di Bruce Weber, ciò che lascia perplessi gli osservatori (abituati a vedere questa estetica nella cultura strettamente occidentale) è la scelta di modelli rigorosamente di colore. Certamente, il focus concettuale di #THISISBLACKGROUNG riguarda proprio il potere delle immagini, la loro potenza nel modificare la nostra percezione del gusto, dando vita ad un discorso che riguarda tanto i canoni di bellezza quanto la loro rappresentazione. In questo senso, il progetto vuole essere un faro, una prova artistica capace di liberare le ideologie e i discorsi estetici dal concetto razziale, mettendo al centro l’individuo in quanto tale.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

What’s your Pantone code? Cred: @fuzzedupbear

Un post condiviso da Giovanni Martins (@giovannijmartins) in data:


Conosciuto per i suoi scatti di moda e per le collaborazioni con Vogue, Giovanni Martins ha dovuto fare i conti con le differenze razziali presenti ancora in questo settore. “Questo progetto è il mio modo di fare la differenza nel mondo della moda e della bellezza dopo essermi trasferito a New York da Londra” spiega l’autore sul suo profilo Instagram. “Mi sono confrontato con il fatto che essere di colore in America è molto diverso rispetto all’essere di colore in Europa”. L’obbiettivo del progetto è quello di dare visibilità alle generazioni future di artisti di colore in maniera concreta. Infatti, il 25% del ricavo per ogni stampa venduta andranno in beneficenza alle istituzioni The Black Art Futures Fund e De Fundatie van Renswoude. Inoltre, #THISISBLACKGROUND darà vita ad una mostra dedicata e ad un Collection Book riguardante i giovani artisti emergenti di colore. È possibile acquistare e sostenere il progetto attraverso il sito internet www.thisisblackground.com .

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

#THISISBLACKGROUND di Giovanni Martins sfida i cliché estetici occidentali

Sulla scia del movimento #BlackLivesMatter, Giovanni Martins sfida la concezione di bellezza tradizionale mettendo al centro dei propri scatti unicamente modelli di colore.

Il fotografo olandese Giovanni Martins sta documentando e celebrando le persone di colore di tutto il mondo con una nuova iniziativa chiamata #THISISBLACKGROUND. Queste immagini danno vita ad una serie di ritratti concettuali, dove la bellezza esalta la causa morale.

 

L’ambito della fotografia di moda è di per sé un territorio fluido, capace di influenzare la percezione estetica collettiva dando vita ad una dimensione in bilico tra realtà e desiderio. Riprendendo proprio questo linguaggio, gli scatti di Martins evidenziano la capacità delle immagini di mutare la nostra comprensione culturale. E se lo stile fotografico può ricordare alcuni nudi plastici di Robert Mapplethorpe o la bellezza come fine di Bruce Weber, ciò che lascia perplessi gli osservatori (abituati a vedere questa estetica nella cultura strettamente occidentale) è la scelta di modelli rigorosamente di colore. Certamente, il focus concettuale di #THISISBLACKGROUNG riguarda proprio il potere delle immagini, la loro potenza nel modificare la nostra percezione del gusto, dando vita ad un discorso che riguarda tanto i canoni di bellezza quanto la loro rappresentazione. In questo senso, il progetto vuole essere un faro, una prova artistica capace di liberare le ideologie e i discorsi estetici dal concetto razziale, mettendo al centro l’individuo in quanto tale.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

What’s your Pantone code? Cred: @fuzzedupbear

Un post condiviso da Giovanni Martins (@giovannijmartins) in data:


Conosciuto per i suoi scatti di moda e per le collaborazioni con Vogue, Giovanni Martins ha dovuto fare i conti con le differenze razziali presenti ancora in questo settore. “Questo progetto è il mio modo di fare la differenza nel mondo della moda e della bellezza dopo essermi trasferito a New York da Londra” spiega l’autore sul suo profilo Instagram. “Mi sono confrontato con il fatto che essere di colore in America è molto diverso rispetto all’essere di colore in Europa”. L’obbiettivo del progetto è quello di dare visibilità alle generazioni future di artisti di colore in maniera concreta. Infatti, il 25% del ricavo per ogni stampa venduta andranno in beneficenza alle istituzioni The Black Art Futures Fund e De Fundatie van Renswoude. Inoltre, #THISISBLACKGROUND darà vita ad una mostra dedicata e ad un Collection Book riguardante i giovani artisti emergenti di colore. È possibile acquistare e sostenere il progetto attraverso il sito internet www.thisisblackground.com .

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno