Leiko Ikemura presenta AQUÍ ESTAMOS / (HERE WE ARE)

L’artista Leiko Ikemura presenta la mostra di scultura AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO), dal 30 settembre 2021 al 6 marzo 2022, a Valencia.

Progettato attraverso una collaborazione tra la Ciutat de les Arts i les Ciències, la Generalitat de València e la Fondazione Ikemura, il progetto è un ritorno in Spagna per l’artista, esposto a livello internazionale. Dopo aver lasciato il Giappone, Leiko Ikemura ha vissuto in vari luoghi in Europa, tra cui Siviglia, dove ha studiato alla Real Academia de Bellas Artes de Santa Isabel de Hungría.

Sei gigantesche sculture pubbliche galleggiano sopra una piscina blu nello spazio pubblico, un paesaggio architettonico urbano creato dall’architetto Santiago Calatrava di fronte al panorama dell’Hemisfèric a forma d’occhio. Immanenti e trascendenti, le figure fantastiche trasudano un senso di resilienza. La loro manifestazione collettiva come sculture in bronzo consolida la capacità dell’artista di essere significativo e durevole, di andare oltre l’essenza e di viaggiare attraverso i tempi.

Tra le sei sculture con patina sottilmente colorata, quattro sono in posizione reclinabile, come se si immergessero nell’orizzonte della piscina. Queste quattro opere – Double Figure, Cat Girl Lying, Lying Girl, e Catgirl with Usagi – hanno l’aspetto di una ragazza, ma anche la forma di un fiore:

“Nel mio lavoro promuovo la fusione della natura, con animali e piante come esseri ibridi nello spazio, in un cerchio eterno di vita”, dichiara l’artista.

Piuttosto che adottare la postura più comunemente raffigurata di sdraiarsi a faccia in su, le figure femminili sono rivolte verso il basso o lateralmente. Contemporaneamente, quando le mani non coprono i volti, si uniscono saldamente davanti al petto. Insieme, le figure reclinate incarnano il numinoso momento di quiete che arriva dopo la tempesta, in una condizione simile a quella del mondo in cui ci troviamo.

Come le figure reclinabili potrebbero lanciare un effetto di messa a terra sul pubblico, le due sculture in piedi, Usagi Greeting e Figure with Three Birds, attraverso la loro verticalità assottigliante che attinge dall’acqua, portano vulnerabilità.

Usagi (兎), che significa “coniglio” o “lepre” in giapponese, è un motivo ricorrente nell’opera di Leiko Ikemura. Realizzato per la prima volta su larga scala, Usagi Greeting presenta caratteristiche facciali meno definite ma proporzioni fisiche specifiche che danno un senso di tenerezza e giovinezza più immediato rispetto alla serie di opere di Ikemura, Usagi Kannon.

L’importanza di questo gruppo di sculture, che sembra galleggiare sull’acqua, è amplificata dal contesto costruito. La Ciutat de les Arts i les Ciències è un complesso architettonico di grande significato culturale, che attira i suoi visitatori con un sofisticato senso di ambizione che è caratteristico dei disegni geometrici e ondulati di Calatrava.

Le piattaforme di scultura a forma ovale disegnate da Philipp von Matt portano in primo piano tali ideali di design. Permettono al lavoro emotivo di Leiko Ikemura di integrarsi nell’ambiente e di accentuare l’architettura del paesaggio acquatico, contribuendo infine a raggiungere una simbiosi senza precedenti tra arte e architettura:

La mostra AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO) di Leiko Ikemura invita il pubblico a intraprendere un viaggio da sogno, componendo una strofa lirica nel quadro dell’epopea strutturale della magnifica architettura di Calatrava.

Cover Photo Credits: Leiko Ikemura, AQUÍ ESTAMOS (HERE WE ARE) © Leiko Ikemura & VG Bild-Kunst, Bonn 2021 photo by Maria Mira

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Leiko Ikemura presenta AQUÍ ESTAMOS / (HERE WE ARE)

L’artista Leiko Ikemura presenta la mostra di scultura AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO), dal 30 settembre 2021 al 6 marzo 2022, a Valencia.

Progettato attraverso una collaborazione tra la Ciutat de les Arts i les Ciències, la Generalitat de València e la Fondazione Ikemura, il progetto è un ritorno in Spagna per l’artista, esposto a livello internazionale. Dopo aver lasciato il Giappone, Leiko Ikemura ha vissuto in vari luoghi in Europa, tra cui Siviglia, dove ha studiato alla Real Academia de Bellas Artes de Santa Isabel de Hungría.

Sei gigantesche sculture pubbliche galleggiano sopra una piscina blu nello spazio pubblico, un paesaggio architettonico urbano creato dall’architetto Santiago Calatrava di fronte al panorama dell’Hemisfèric a forma d’occhio. Immanenti e trascendenti, le figure fantastiche trasudano un senso di resilienza. La loro manifestazione collettiva come sculture in bronzo consolida la capacità dell’artista di essere significativo e durevole, di andare oltre l’essenza e di viaggiare attraverso i tempi.

Tra le sei sculture con patina sottilmente colorata, quattro sono in posizione reclinabile, come se si immergessero nell’orizzonte della piscina. Queste quattro opere – Double Figure, Cat Girl Lying, Lying Girl, e Catgirl with Usagi – hanno l’aspetto di una ragazza, ma anche la forma di un fiore:

“Nel mio lavoro promuovo la fusione della natura, con animali e piante come esseri ibridi nello spazio, in un cerchio eterno di vita”, dichiara l’artista.

Piuttosto che adottare la postura più comunemente raffigurata di sdraiarsi a faccia in su, le figure femminili sono rivolte verso il basso o lateralmente. Contemporaneamente, quando le mani non coprono i volti, si uniscono saldamente davanti al petto. Insieme, le figure reclinate incarnano il numinoso momento di quiete che arriva dopo la tempesta, in una condizione simile a quella del mondo in cui ci troviamo.

Come le figure reclinabili potrebbero lanciare un effetto di messa a terra sul pubblico, le due sculture in piedi, Usagi Greeting e Figure with Three Birds, attraverso la loro verticalità assottigliante che attinge dall’acqua, portano vulnerabilità.

Usagi (兎), che significa “coniglio” o “lepre” in giapponese, è un motivo ricorrente nell’opera di Leiko Ikemura. Realizzato per la prima volta su larga scala, Usagi Greeting presenta caratteristiche facciali meno definite ma proporzioni fisiche specifiche che danno un senso di tenerezza e giovinezza più immediato rispetto alla serie di opere di Ikemura, Usagi Kannon.

L’importanza di questo gruppo di sculture, che sembra galleggiare sull’acqua, è amplificata dal contesto costruito. La Ciutat de les Arts i les Ciències è un complesso architettonico di grande significato culturale, che attira i suoi visitatori con un sofisticato senso di ambizione che è caratteristico dei disegni geometrici e ondulati di Calatrava.

Le piattaforme di scultura a forma ovale disegnate da Philipp von Matt portano in primo piano tali ideali di design. Permettono al lavoro emotivo di Leiko Ikemura di integrarsi nell’ambiente e di accentuare l’architettura del paesaggio acquatico, contribuendo infine a raggiungere una simbiosi senza precedenti tra arte e architettura:

La mostra AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO) di Leiko Ikemura invita il pubblico a intraprendere un viaggio da sogno, componendo una strofa lirica nel quadro dell’epopea strutturale della magnifica architettura di Calatrava.

Cover Photo Credits: Leiko Ikemura, AQUÍ ESTAMOS (HERE WE ARE) © Leiko Ikemura & VG Bild-Kunst, Bonn 2021 photo by Maria Mira

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Leiko Ikemura presenta AQUÍ ESTAMOS / (HERE WE ARE)

L’artista Leiko Ikemura presenta la mostra di scultura AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO), dal 30 settembre 2021 al 6 marzo 2022, a Valencia.

Progettato attraverso una collaborazione tra la Ciutat de les Arts i les Ciències, la Generalitat de València e la Fondazione Ikemura, il progetto è un ritorno in Spagna per l’artista, esposto a livello internazionale. Dopo aver lasciato il Giappone, Leiko Ikemura ha vissuto in vari luoghi in Europa, tra cui Siviglia, dove ha studiato alla Real Academia de Bellas Artes de Santa Isabel de Hungría.

Sei gigantesche sculture pubbliche galleggiano sopra una piscina blu nello spazio pubblico, un paesaggio architettonico urbano creato dall’architetto Santiago Calatrava di fronte al panorama dell’Hemisfèric a forma d’occhio. Immanenti e trascendenti, le figure fantastiche trasudano un senso di resilienza. La loro manifestazione collettiva come sculture in bronzo consolida la capacità dell’artista di essere significativo e durevole, di andare oltre l’essenza e di viaggiare attraverso i tempi.

Tra le sei sculture con patina sottilmente colorata, quattro sono in posizione reclinabile, come se si immergessero nell’orizzonte della piscina. Queste quattro opere – Double Figure, Cat Girl Lying, Lying Girl, e Catgirl with Usagi – hanno l’aspetto di una ragazza, ma anche la forma di un fiore:

“Nel mio lavoro promuovo la fusione della natura, con animali e piante come esseri ibridi nello spazio, in un cerchio eterno di vita”, dichiara l’artista.

Piuttosto che adottare la postura più comunemente raffigurata di sdraiarsi a faccia in su, le figure femminili sono rivolte verso il basso o lateralmente. Contemporaneamente, quando le mani non coprono i volti, si uniscono saldamente davanti al petto. Insieme, le figure reclinate incarnano il numinoso momento di quiete che arriva dopo la tempesta, in una condizione simile a quella del mondo in cui ci troviamo.

Come le figure reclinabili potrebbero lanciare un effetto di messa a terra sul pubblico, le due sculture in piedi, Usagi Greeting e Figure with Three Birds, attraverso la loro verticalità assottigliante che attinge dall’acqua, portano vulnerabilità.

Usagi (兎), che significa “coniglio” o “lepre” in giapponese, è un motivo ricorrente nell’opera di Leiko Ikemura. Realizzato per la prima volta su larga scala, Usagi Greeting presenta caratteristiche facciali meno definite ma proporzioni fisiche specifiche che danno un senso di tenerezza e giovinezza più immediato rispetto alla serie di opere di Ikemura, Usagi Kannon.

L’importanza di questo gruppo di sculture, che sembra galleggiare sull’acqua, è amplificata dal contesto costruito. La Ciutat de les Arts i les Ciències è un complesso architettonico di grande significato culturale, che attira i suoi visitatori con un sofisticato senso di ambizione che è caratteristico dei disegni geometrici e ondulati di Calatrava.

Le piattaforme di scultura a forma ovale disegnate da Philipp von Matt portano in primo piano tali ideali di design. Permettono al lavoro emotivo di Leiko Ikemura di integrarsi nell’ambiente e di accentuare l’architettura del paesaggio acquatico, contribuendo infine a raggiungere una simbiosi senza precedenti tra arte e architettura:

La mostra AQUÍ ESTAMOS / (QUI SIAMO) di Leiko Ikemura invita il pubblico a intraprendere un viaggio da sogno, componendo una strofa lirica nel quadro dell’epopea strutturale della magnifica architettura di Calatrava.

Cover Photo Credits: Leiko Ikemura, AQUÍ ESTAMOS (HERE WE ARE) © Leiko Ikemura & VG Bild-Kunst, Bonn 2021 photo by Maria Mira

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno