Le 10 opere d’arte più costose di tutti i tempi

Aste da record, vendite private ma anche truffe: ecco cosa c’è dietro alle opere più costose di tutti i tempi. Scopriamole insieme

Nel corso degli ultimi vent’anni abbiamo assistito ad un aumento notevole dei record d’asta soprattutto per gli artisti storicizzati, cifre che da sole riescono ad avere le prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

Mentre però per le aste abbiamo cifre e documentazioni certe, per le vendite private abbiamo solo delle stime più o meno certe, che fanno comunque capire l’incredibile valore delle opere dei grandi maestri.

Vediamo quali sono le più costose e chi ha avuto la fortuna di potersele permettere…

Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit

10) Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit (1634): $160 milioni

E’ un caso più unico che raro: si tratta di due ritratti commissionati a Rembrandt da una ricca famiglia olandese, rimasti per quasi 400 anni in mano privata e raramente esposti al pubblico.

Fino al 2017, quando il banchiere francese Eric de Rothschild decide di metterli in vendita.

Per la prima volta nella storia, due musei, il Rijksmuseum di Amsterdam e dal Museo del Louvre di Parigi hanno unito le loro forze in nome della cultura acquisendo le due opere: da allora i ritratti vengono esposti in uno dei due musei a turno, e non vengono mai separati.

Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917

9) Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917: $170,4 milioni

Uno dei dipinti più importanti di “Modì”, era stato parte della celebre collezione Mattioli.

Nel 2015 “Nudo Sdraiato” è stato venduto da Christie’s al miliardario cinese Liu Yiqian per il suo Long Museum di Shangai, e si racconta abbia pagato con la sua American Express…

Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

8) Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O, 1955: $179,365.000 milioni

Picasso realizza ben 15 versioni di questo dipinto, una reinterpretazione di Femmes d’Alger dans leur appartement di Eugen Delacroix del 1834.

Partendo una base d’asta di 150 milioni di dollari, Christie’s lo ha venduto nel 2015 all’ex primo ministro del Qatar Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani. 

Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red)

7) Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red), 1951: $186 milioni

La vendita privata di quest’opera ha contribuito a smascherare una truffa perpetrata dal mercante francese Yves Bouvier, il quale l’aveva acquistata per “soli” 80 milioni.

A cadere nella trappola fu Dmitry Rybolovlev, magnate russo che denunciò il tutto, in quanto Bovier fece finta di essere un tramite e non il proprietario dell’opera…  

Jackson Pollock, Number 17A

6) Jackson Pollock, Number 17A, 1948: $200 milioni

Uno degli esempi più limpidi del “dripping” di Pollock, l’opera è stata venduta dalla David Geffen Foundation a Kenneth Griffin, miliardario americano.

Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

5) Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

Dal 1964 ad oggi, la “Orange Marilyn” di Andy Warhol è stata acquistata e venduta da vari collezionisti e dealer privati, a partire da Leo Castelli, per arrivare, nel 2018, ancora all’affiatato Kenneth Griffin, che per farla sua si pensa abbia speso ben 250 milioni di dollari nel corso di una vendita una privata.

E pensare che Sotheby’s l’aveva venduta nel 1998 per “soli” 17,3 milioni…

Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

4) Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

Anche qui si tratta di una vendita privata: si stima che la famiglia reale del Qatar spese nel 2011 ben 250 milioni di dollari per il suo acquisto dagli eredi dell’armatore greco George Embiricos.

3) Willem de Kooning, Interchange, 1955: $300 milioni

Arriviamo al podio e troviamo ancora lui: Kenneth Griffin, che nel 2015 spende altri 300 milioni per questa bellissima opera di Willem de Kooning, versati nelle casse della David Geffen Foundation.

Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892

2) Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892: $ 300 milioni

Al secondo posto ancora un’altra vendita privata: stavolta sono i Qatar Museums a pagare l’astronomica cifra di 300 milioni al collezionista svizzero Rudolf Starchlin.

Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499

1)Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499, $ 450 milioni

Tutti ormai conosciamo o abbiamo visto quest’opera, e sappiamo come l’attribuzione a Leonardo sia quanto meno dubbia.

C’è chi pensa che l’autore sia Bernardo Luini, assistente di Leonardo, e chi crede sia un vero capolavoro del grande artista.

Fatto sta che il Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi ha ben pensato di sborsare più di 450 milioni di dollari, facendola diventare l’opera più costosa della storia.

Cover Photo Credits: Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Le 10 opere d’arte più costose di tutti i tempi

Aste da record, vendite private ma anche truffe: ecco cosa c’è dietro alle opere più costose di tutti i tempi. Scopriamole insieme

Nel corso degli ultimi vent’anni abbiamo assistito ad un aumento notevole dei record d’asta soprattutto per gli artisti storicizzati, cifre che da sole riescono ad avere le prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

Mentre però per le aste abbiamo cifre e documentazioni certe, per le vendite private abbiamo solo delle stime più o meno certe, che fanno comunque capire l’incredibile valore delle opere dei grandi maestri.

Vediamo quali sono le più costose e chi ha avuto la fortuna di potersele permettere…

Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit

10) Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit (1634): $160 milioni

E’ un caso più unico che raro: si tratta di due ritratti commissionati a Rembrandt da una ricca famiglia olandese, rimasti per quasi 400 anni in mano privata e raramente esposti al pubblico.

Fino al 2017, quando il banchiere francese Eric de Rothschild decide di metterli in vendita.

Per la prima volta nella storia, due musei, il Rijksmuseum di Amsterdam e dal Museo del Louvre di Parigi hanno unito le loro forze in nome della cultura acquisendo le due opere: da allora i ritratti vengono esposti in uno dei due musei a turno, e non vengono mai separati.

Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917

9) Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917: $170,4 milioni

Uno dei dipinti più importanti di “Modì”, era stato parte della celebre collezione Mattioli.

Nel 2015 “Nudo Sdraiato” è stato venduto da Christie’s al miliardario cinese Liu Yiqian per il suo Long Museum di Shangai, e si racconta abbia pagato con la sua American Express…

Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

8) Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O, 1955: $179,365.000 milioni

Picasso realizza ben 15 versioni di questo dipinto, una reinterpretazione di Femmes d’Alger dans leur appartement di Eugen Delacroix del 1834.

Partendo una base d’asta di 150 milioni di dollari, Christie’s lo ha venduto nel 2015 all’ex primo ministro del Qatar Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani. 

Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red)

7) Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red), 1951: $186 milioni

La vendita privata di quest’opera ha contribuito a smascherare una truffa perpetrata dal mercante francese Yves Bouvier, il quale l’aveva acquistata per “soli” 80 milioni.

A cadere nella trappola fu Dmitry Rybolovlev, magnate russo che denunciò il tutto, in quanto Bovier fece finta di essere un tramite e non il proprietario dell’opera…  

Jackson Pollock, Number 17A

6) Jackson Pollock, Number 17A, 1948: $200 milioni

Uno degli esempi più limpidi del “dripping” di Pollock, l’opera è stata venduta dalla David Geffen Foundation a Kenneth Griffin, miliardario americano.

Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

5) Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

Dal 1964 ad oggi, la “Orange Marilyn” di Andy Warhol è stata acquistata e venduta da vari collezionisti e dealer privati, a partire da Leo Castelli, per arrivare, nel 2018, ancora all’affiatato Kenneth Griffin, che per farla sua si pensa abbia speso ben 250 milioni di dollari nel corso di una vendita una privata.

E pensare che Sotheby’s l’aveva venduta nel 1998 per “soli” 17,3 milioni…

Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

4) Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

Anche qui si tratta di una vendita privata: si stima che la famiglia reale del Qatar spese nel 2011 ben 250 milioni di dollari per il suo acquisto dagli eredi dell’armatore greco George Embiricos.

3) Willem de Kooning, Interchange, 1955: $300 milioni

Arriviamo al podio e troviamo ancora lui: Kenneth Griffin, che nel 2015 spende altri 300 milioni per questa bellissima opera di Willem de Kooning, versati nelle casse della David Geffen Foundation.

Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892

2) Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892: $ 300 milioni

Al secondo posto ancora un’altra vendita privata: stavolta sono i Qatar Museums a pagare l’astronomica cifra di 300 milioni al collezionista svizzero Rudolf Starchlin.

Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499

1)Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499, $ 450 milioni

Tutti ormai conosciamo o abbiamo visto quest’opera, e sappiamo come l’attribuzione a Leonardo sia quanto meno dubbia.

C’è chi pensa che l’autore sia Bernardo Luini, assistente di Leonardo, e chi crede sia un vero capolavoro del grande artista.

Fatto sta che il Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi ha ben pensato di sborsare più di 450 milioni di dollari, facendola diventare l’opera più costosa della storia.

Cover Photo Credits: Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Le 10 opere d’arte più costose di tutti i tempi

Aste da record, vendite private ma anche truffe: ecco cosa c’è dietro alle opere più costose di tutti i tempi. Scopriamole insieme

Nel corso degli ultimi vent’anni abbiamo assistito ad un aumento notevole dei record d’asta soprattutto per gli artisti storicizzati, cifre che da sole riescono ad avere le prime pagine dei giornali di tutto il mondo.

Mentre però per le aste abbiamo cifre e documentazioni certe, per le vendite private abbiamo solo delle stime più o meno certe, che fanno comunque capire l’incredibile valore delle opere dei grandi maestri.

Vediamo quali sono le più costose e chi ha avuto la fortuna di potersele permettere…

Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit

10) Rembrandt, Ritratto di Marten Soolmans e Ritratto di Oopjen Coppit (1634): $160 milioni

E’ un caso più unico che raro: si tratta di due ritratti commissionati a Rembrandt da una ricca famiglia olandese, rimasti per quasi 400 anni in mano privata e raramente esposti al pubblico.

Fino al 2017, quando il banchiere francese Eric de Rothschild decide di metterli in vendita.

Per la prima volta nella storia, due musei, il Rijksmuseum di Amsterdam e dal Museo del Louvre di Parigi hanno unito le loro forze in nome della cultura acquisendo le due opere: da allora i ritratti vengono esposti in uno dei due musei a turno, e non vengono mai separati.

Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917

9) Amedeo Modigliani, Nudo sdraiato, 1917: $170,4 milioni

Uno dei dipinti più importanti di “Modì”, era stato parte della celebre collezione Mattioli.

Nel 2015 “Nudo Sdraiato” è stato venduto da Christie’s al miliardario cinese Liu Yiqian per il suo Long Museum di Shangai, e si racconta abbia pagato con la sua American Express…

Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

8) Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O, 1955: $179,365.000 milioni

Picasso realizza ben 15 versioni di questo dipinto, una reinterpretazione di Femmes d’Alger dans leur appartement di Eugen Delacroix del 1834.

Partendo una base d’asta di 150 milioni di dollari, Christie’s lo ha venduto nel 2015 all’ex primo ministro del Qatar Hamad bin Jassim bin Jaber Al Thani. 

Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red)

7) Mark Rothko, No. 6 (Violet, Green and Red), 1951: $186 milioni

La vendita privata di quest’opera ha contribuito a smascherare una truffa perpetrata dal mercante francese Yves Bouvier, il quale l’aveva acquistata per “soli” 80 milioni.

A cadere nella trappola fu Dmitry Rybolovlev, magnate russo che denunciò il tutto, in quanto Bovier fece finta di essere un tramite e non il proprietario dell’opera…  

Jackson Pollock, Number 17A

6) Jackson Pollock, Number 17A, 1948: $200 milioni

Uno degli esempi più limpidi del “dripping” di Pollock, l’opera è stata venduta dalla David Geffen Foundation a Kenneth Griffin, miliardario americano.

Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

5) Andy Warhol, Orange Marilyn, 1964: $250 milioni

Dal 1964 ad oggi, la “Orange Marilyn” di Andy Warhol è stata acquistata e venduta da vari collezionisti e dealer privati, a partire da Leo Castelli, per arrivare, nel 2018, ancora all’affiatato Kenneth Griffin, che per farla sua si pensa abbia speso ben 250 milioni di dollari nel corso di una vendita una privata.

E pensare che Sotheby’s l’aveva venduta nel 1998 per “soli” 17,3 milioni…

Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

4) Paul Cézanne, I giocatori di carte, 1890: $250 milioni

Anche qui si tratta di una vendita privata: si stima che la famiglia reale del Qatar spese nel 2011 ben 250 milioni di dollari per il suo acquisto dagli eredi dell’armatore greco George Embiricos.

3) Willem de Kooning, Interchange, 1955: $300 milioni

Arriviamo al podio e troviamo ancora lui: Kenneth Griffin, che nel 2015 spende altri 300 milioni per questa bellissima opera di Willem de Kooning, versati nelle casse della David Geffen Foundation.

Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892

2) Paul Gauguin, Nafea faa ipoipo, 1892: $ 300 milioni

Al secondo posto ancora un’altra vendita privata: stavolta sono i Qatar Museums a pagare l’astronomica cifra di 300 milioni al collezionista svizzero Rudolf Starchlin.

Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499

1)Leonardo da Vinci, Salvator Mundi, 1499, $ 450 milioni

Tutti ormai conosciamo o abbiamo visto quest’opera, e sappiamo come l’attribuzione a Leonardo sia quanto meno dubbia.

C’è chi pensa che l’autore sia Bernardo Luini, assistente di Leonardo, e chi crede sia un vero capolavoro del grande artista.

Fatto sta che il Dipartimento di Cultura e Turismo di Abu Dhabi ha ben pensato di sborsare più di 450 milioni di dollari, facendola diventare l’opera più costosa della storia.

Cover Photo Credits: Pablo Picasso, Les Femmes d’Alger – version O

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno