La mostra-evento della National Gallery dedicata al Veronese

Arte del passato e Virtual Reality si incontrano in un nuovo progetto del celebre museo britannico.

Virtual Veronese è il titolo della mostra-evento ospitata dalla National Gallery di Londra, visitabile dal 7 marzo al 3 aprile 2022, dedicata allo storico pittore veneto rinascimentale Paolo Veronese, già presente in collezione. 

Il nuovo progetto multimediale unisce l’arte del passato con tecnologie di ultima generazione, per restituire al pubblico un’esperienza immersiva e memorabile: la visione di uno dei capolavori dell’artista italiano che “fa ritorno” alla cappella per la quale era stato concepito.

Still from ‘Virtual Veronese’ virtual reality experience, courtesy of The National Gallery

Protagonista del progetto è La consacrazione di San Nicola, la pala d’altare realizzata nel 1562 da Veronese per la chiesa mantovana di San Benedetto al Po. Con colori sgargianti e pennellate precise, il dipinto raffigura il momento della consacrazione di San Nicola come vescovo di Myra, uno città dell’odierna Turchia. 

L’opera è rimasta all’interno del monastero benedettino fino a quando non fu rimossa durante le guerre napoleoniche, per poi essere acquistata nel 1811 dalla British Institution for Promoting the Fine Arts.

Grazie ad appositi visori VR, Virtual Veronese consente allo spettatore di visualizzare l’opera in 3D in tutti i suoi dettagli e nel suo contesto originale.

Cover Photo Credits: Paolo Veronese, ‘The Consecration of Saint Nicholas’, 1562

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

La mostra-evento della National Gallery dedicata al Veronese

Arte del passato e Virtual Reality si incontrano in un nuovo progetto del celebre museo britannico.

Virtual Veronese è il titolo della mostra-evento ospitata dalla National Gallery di Londra, visitabile dal 7 marzo al 3 aprile 2022, dedicata allo storico pittore veneto rinascimentale Paolo Veronese, già presente in collezione. 

Il nuovo progetto multimediale unisce l’arte del passato con tecnologie di ultima generazione, per restituire al pubblico un’esperienza immersiva e memorabile: la visione di uno dei capolavori dell’artista italiano che “fa ritorno” alla cappella per la quale era stato concepito.

Still from ‘Virtual Veronese’ virtual reality experience, courtesy of The National Gallery

Protagonista del progetto è La consacrazione di San Nicola, la pala d’altare realizzata nel 1562 da Veronese per la chiesa mantovana di San Benedetto al Po. Con colori sgargianti e pennellate precise, il dipinto raffigura il momento della consacrazione di San Nicola come vescovo di Myra, uno città dell’odierna Turchia. 

L’opera è rimasta all’interno del monastero benedettino fino a quando non fu rimossa durante le guerre napoleoniche, per poi essere acquistata nel 1811 dalla British Institution for Promoting the Fine Arts.

Grazie ad appositi visori VR, Virtual Veronese consente allo spettatore di visualizzare l’opera in 3D in tutti i suoi dettagli e nel suo contesto originale.

Cover Photo Credits: Paolo Veronese, ‘The Consecration of Saint Nicholas’, 1562

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

La mostra-evento della National Gallery dedicata al Veronese

Arte del passato e Virtual Reality si incontrano in un nuovo progetto del celebre museo britannico.

Virtual Veronese è il titolo della mostra-evento ospitata dalla National Gallery di Londra, visitabile dal 7 marzo al 3 aprile 2022, dedicata allo storico pittore veneto rinascimentale Paolo Veronese, già presente in collezione. 

Il nuovo progetto multimediale unisce l’arte del passato con tecnologie di ultima generazione, per restituire al pubblico un’esperienza immersiva e memorabile: la visione di uno dei capolavori dell’artista italiano che “fa ritorno” alla cappella per la quale era stato concepito.

Still from ‘Virtual Veronese’ virtual reality experience, courtesy of The National Gallery

Protagonista del progetto è La consacrazione di San Nicola, la pala d’altare realizzata nel 1562 da Veronese per la chiesa mantovana di San Benedetto al Po. Con colori sgargianti e pennellate precise, il dipinto raffigura il momento della consacrazione di San Nicola come vescovo di Myra, uno città dell’odierna Turchia. 

L’opera è rimasta all’interno del monastero benedettino fino a quando non fu rimossa durante le guerre napoleoniche, per poi essere acquistata nel 1811 dalla British Institution for Promoting the Fine Arts.

Grazie ad appositi visori VR, Virtual Veronese consente allo spettatore di visualizzare l’opera in 3D in tutti i suoi dettagli e nel suo contesto originale.

Cover Photo Credits: Paolo Veronese, ‘The Consecration of Saint Nicholas’, 1562

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno