L’Oceano Nero: Corto Maltese ritorna a settembre con una nuova storia

La prima settimana di settembre, contemporaneamente in Italia e in Francia, Corto Maltese sbarcherà con una nuova avventura.

I primi di settembre torna in scena il personaggio di Corto Maltese, disegnato 54 anni fa da Hugo Pratt, rivisitato da una coppia di giovani francesi: il disegnatore Bastien Vivès e lo sceneggiatore Martin Quenehen.

La storia sbarca con il titolo “Oceano Nero” contemporaneamente in Italia e in Francia. Il libro sarà pubblicato da Cong, società che possiede i diritti di tutta l’opera di Hugo Pratt. L’attesa e le aspettative che ruotano attorno alla storia sono molto alte, poiché non sono stati svelati ancora tutti i segreti sulla trama, sul luogo e il periodo storico in cui si svolge; sappiamo però che conquisterà l’attenzione di vecchi e nuovi lettori amanti di Corto Maltese, con un personaggio dal grande fascino e da donne con ruoli importanti all’interno del libro.

Chi è Corto Maltese?

Personaggio ideato e rappresentato dal disegnatore Hugo Pratt nel 1967 e protagonista delle omonime storie a fumetti. Debuttò per la prima volta sul primo numero della rivista Sgt. Kirk pubblicata dalla Florenzo Ivaldi Editore, con la prima storia La ballata del mare salato. Una personalità che ha suggestionato tanto la mente dei lettori da credere che fosse un marinaio realmente esistito, a tal punto che ne è stata scritta una biografia, tratta dai frammenti che si ritrovano leggendo le sue storie.

Nato a Malta il 10 luglio 1887, il padre era un marinaio inglese e la madre una gitana di Siviglia, modella del pittore Ingres. Corto Maltese trascorre la sua infanzia a Gibilterra, più precisamente a Cordova, dove vive e frequenta la scuola ebraica. Agli inizi dell’anno 1904 si imbarca come marinaio sul Vanità Dorata e di qui inizieranno i suoi avventurosi e splendidi viaggi.

Le sue avventure

Leggendo i suoi episodi, ci si ritrova catapultati nel periodo storico che precede la Prima Guerra Mondiale, in un’atmosfera ricca di personaggi romanzati, amicizie e amori improbabili, tenaci, con un personaggio eroico e carismatico come protagonista. Hugo Pratt riesce, in ogni vignetta, a rendere l’idea e a descrivere con i suoi disegni tutte le sensazioni che regalerebbe il panorama reale di un tramonto in mezzo al mare.

Durante le prime avventure ci imbattiamo in Corto Maltese, di cui difficilmente vedremo il volto, legato ad una zattera e disperso nell’oceano, lasciato da una ciurma ribelle; viene salvato dal pirata Rasputin che, in tutte le storie, sarà suo rivale ma anche suo complice.

Quest’ultima avventura in uscita non può che essere una degna eredità ricca di colpi di scena con un eroe empatico e sensibile agli occhi dei lettori.

“Corto è un uomo libero”afferma Martin Quenehen “è immerso nel turbine delle guerre ma pensa a modo suo e non impone nessun punto di vista al mondo. Anche se passa tanto tempo con tanti figli di puttana – e Rasputin è uno fra i tanti – non li giudica mai”.

Cover Photo Credits: Corto Maltese