La Poesia in plexiglas di Raque Ford

L’artista presenta il suo lavoro in occasione di Greater New York, appuntamento dedicato ai giovani creativi della città.

Si intitola Greater New York il tanto atteso appuntamento quinquennale dedicato ai giovani artisti che abitano e lavorano nell’area di New York City, organizzato da MoMA PS1, a Long Island.

Visibile fino al 18 aprile 2022, quest’anno la grande rassegna si presenta come un ritratto di tutte le realtà e le storie che si intrecciano in un tessuto urbano così variegato come quello di New York. 

Attraverso le strategie del documentario e dell’archivio da un lato, e del surrealismo e della favola dall’altro, le pratiche di 47 artisti internazionali designano esperienze di vita sempre diverse, di appartenenza o di straniamento.

Tra i selezionati, spicca il lavoro dell’americana Raque Ford, tra poesia e installazioni colorate. 

Le opere in mostra da MoMA PS1 scaturiscono da un particolare luogo, che l’artista visita subito dopo la morte del padre: il Cimitero dell’Amicizia a Hot Springs, Arkansas. 

Malridotto e fatiscente, soprattutto se paragonato all’Hollywood Cemetery situato proprio di fronte, questo cimitero ha un significato storico come luogo di sepoltura per la comunità nera della città ed è importante per la stessa Ford, poiché molti dei suoi antenati vi sono sepolti. 

Da Greater New York, le due opere dell’artista si intitolano Hollywood Cemetery (I The Fool) e Friendship Cemetery (The Wise), 2021.

Raque Ford, Hollywood Cemetery (I The Fool), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

Raque Ford inizia a scrivere le sue poesie durante il lutto, per elaborarlo. Alcune di queste speciali parole sono state incise su lastre di plexiglas colorato e traslucido, poi disposte a strati e fissate su due pareti del MoMA PS1.

Si tratta di composizioni di elementi colorati e parole: a metà tra dei murales e un diario segreto, le opere riescono a fondere la dimensione pubblica con quella più intima e privata in modo avvincente.

Questi i presupposti per la prossima mostra personale di Ford che si terrà a marzo 2022 a Greene Naftali, New York, che reinterpreterà i temi affrontati in Hollywood Cemetery (I The Fool) e in Friendship Cemetery (The Wise).

Cover Photo Credits: Raque Ford, Friendship Cemetery (The Wise), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

La Poesia in plexiglas di Raque Ford

L’artista presenta il suo lavoro in occasione di Greater New York, appuntamento dedicato ai giovani creativi della città.

Si intitola Greater New York il tanto atteso appuntamento quinquennale dedicato ai giovani artisti che abitano e lavorano nell’area di New York City, organizzato da MoMA PS1, a Long Island.

Visibile fino al 18 aprile 2022, quest’anno la grande rassegna si presenta come un ritratto di tutte le realtà e le storie che si intrecciano in un tessuto urbano così variegato come quello di New York. 

Attraverso le strategie del documentario e dell’archivio da un lato, e del surrealismo e della favola dall’altro, le pratiche di 47 artisti internazionali designano esperienze di vita sempre diverse, di appartenenza o di straniamento.

Tra i selezionati, spicca il lavoro dell’americana Raque Ford, tra poesia e installazioni colorate. 

Le opere in mostra da MoMA PS1 scaturiscono da un particolare luogo, che l’artista visita subito dopo la morte del padre: il Cimitero dell’Amicizia a Hot Springs, Arkansas. 

Malridotto e fatiscente, soprattutto se paragonato all’Hollywood Cemetery situato proprio di fronte, questo cimitero ha un significato storico come luogo di sepoltura per la comunità nera della città ed è importante per la stessa Ford, poiché molti dei suoi antenati vi sono sepolti. 

Da Greater New York, le due opere dell’artista si intitolano Hollywood Cemetery (I The Fool) e Friendship Cemetery (The Wise), 2021.

Raque Ford, Hollywood Cemetery (I The Fool), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

Raque Ford inizia a scrivere le sue poesie durante il lutto, per elaborarlo. Alcune di queste speciali parole sono state incise su lastre di plexiglas colorato e traslucido, poi disposte a strati e fissate su due pareti del MoMA PS1.

Si tratta di composizioni di elementi colorati e parole: a metà tra dei murales e un diario segreto, le opere riescono a fondere la dimensione pubblica con quella più intima e privata in modo avvincente.

Questi i presupposti per la prossima mostra personale di Ford che si terrà a marzo 2022 a Greene Naftali, New York, che reinterpreterà i temi affrontati in Hollywood Cemetery (I The Fool) e in Friendship Cemetery (The Wise).

Cover Photo Credits: Raque Ford, Friendship Cemetery (The Wise), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

La Poesia in plexiglas di Raque Ford

L’artista presenta il suo lavoro in occasione di Greater New York, appuntamento dedicato ai giovani creativi della città.

Si intitola Greater New York il tanto atteso appuntamento quinquennale dedicato ai giovani artisti che abitano e lavorano nell’area di New York City, organizzato da MoMA PS1, a Long Island.

Visibile fino al 18 aprile 2022, quest’anno la grande rassegna si presenta come un ritratto di tutte le realtà e le storie che si intrecciano in un tessuto urbano così variegato come quello di New York. 

Attraverso le strategie del documentario e dell’archivio da un lato, e del surrealismo e della favola dall’altro, le pratiche di 47 artisti internazionali designano esperienze di vita sempre diverse, di appartenenza o di straniamento.

Tra i selezionati, spicca il lavoro dell’americana Raque Ford, tra poesia e installazioni colorate. 

Le opere in mostra da MoMA PS1 scaturiscono da un particolare luogo, che l’artista visita subito dopo la morte del padre: il Cimitero dell’Amicizia a Hot Springs, Arkansas. 

Malridotto e fatiscente, soprattutto se paragonato all’Hollywood Cemetery situato proprio di fronte, questo cimitero ha un significato storico come luogo di sepoltura per la comunità nera della città ed è importante per la stessa Ford, poiché molti dei suoi antenati vi sono sepolti. 

Da Greater New York, le due opere dell’artista si intitolano Hollywood Cemetery (I The Fool) e Friendship Cemetery (The Wise), 2021.

Raque Ford, Hollywood Cemetery (I The Fool), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

Raque Ford inizia a scrivere le sue poesie durante il lutto, per elaborarlo. Alcune di queste speciali parole sono state incise su lastre di plexiglas colorato e traslucido, poi disposte a strati e fissate su due pareti del MoMA PS1.

Si tratta di composizioni di elementi colorati e parole: a metà tra dei murales e un diario segreto, le opere riescono a fondere la dimensione pubblica con quella più intima e privata in modo avvincente.

Questi i presupposti per la prossima mostra personale di Ford che si terrà a marzo 2022 a Greene Naftali, New York, che reinterpreterà i temi affrontati in Hollywood Cemetery (I The Fool) e in Friendship Cemetery (The Wise).

Cover Photo Credits: Raque Ford, Friendship Cemetery (The Wise), 2021, per gentile concessione dell’artista e di Greene Naftali, New York

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno