SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

Fino al 25 luglio Salotto Studio propone in Versilia la prima edizione della mostra SAPORE DI MARE dove invita giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia.

In questa intervista ci siamo fatti raccontare com’è nato il progetto Salotto Studio, a partire dall’incredibile video “Psicomagia” di POPA.

E’ possibile immaginare una mostra di arte contemporanea da vedere in costume sulla spiaggia tra un tuffo in mare e uno spritz?

Per Salotto Studio, agenzia creativa di base a Milano fondato nel 2020 da Antonio De Martino, Victoria Genzini e Clementina Grandi, è assolutamente possibile per questo si sono trasferiti in villeggiatura sulla riviera toscana, in Versilia.

Nella cornice di due dei bagni più iconici della riviera toscana, i Bagni Santa Maria e la Spiaggia Alle Boe, Salotto Studio presenta Sapore di Mare – l’arte contemporanea che va in vacanza. Questa edizione zero si offre come un assaggio che solletica la voglia di un nuovo modello di fiera estiva. 

Parlando, con l’ingenuità onesta e sognante dell’immaginario del film da cui trae il nome, delle nuove prospettive nel panorama dell’arte contemporanea. Spensieratezza e leggerezza sono infatti le pietre angolari dell’idea villeggiatura fortemarmina e di questo progetto.

Salotto Studio invita per questa prima edizione giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia. In questo spirito, Federico Vavassori (Milano), Castiglioni (Milano), Galera San Soda (Milano), Mare Karina (Canarie), Numeroventi (Firenze), Salotto Studio (Milano), L.U.P.O (Milano, nuova apertura a Settembre 2021), Spazio Amanita (Firenze), Spazio Martin (Milano) e Tempesta Gallery (Milano) si immaginano le opere sugli affiches di vernice bianca, sotto i pergolati, sulle pareti disponibili dei bagni. Le opere del collettivo anni ‘30 di Paul Cadmus PaJaMA portate da Federico Vavassori e quella di Anders Lindserth portata da Spazio Amanita sono esposte ai bagni Santa Maria, mentre le restanti gallerie espongono alla Spiaggia Alle Boe.

In questa cornice balneare Salotto Studio ospita all’ora dell’aperitivo (tra le 19:15 e le 20:30) personalità di spicco della scena culturale italiana per delle chiacchiere sotto l’ombrellone.

Senza dimenticare i piccoli di tutte le età che potranno incontrarsi sulla spiaggia Alle Boe per laboratori d’artista dove giovani artisti, le cui opere saranno in mostra, giocheranno a disegnare il cielo, sognare di essere una sirena e nuotare per cercare tesori sott’acqua.

Si tratta di una proposta espositiva assolutamente inedita, che offre l’opportunità di mantenere alta l’attenzione sui giovani artisti e sulle gallerie d’arte che molto hanno perso nel periodo di lockdown, recuperando di fatto un tempo perduto.

Ci siamo fatti raccontare da Salotto Studio, come è nata l’idea di dare vita ad un’agenzia creativa che ha forti rimandi alla cultura nazional-popolare, che ha lanciato il primo progetto con la cantante e designer POPA per il video “PSICOMAGIA” del lancio del suo singolo, un vero e proprio concentrato di rimandi e allegorie tutto da scoprire.

Quando e com’è nata l’idea di creare Salotto Studio?

Più che un’idea è stata una necessità, eravamo tutti e tre in momenti molto catartici della nostra vita, cambiata radicalmente post primavera 2020. Ci siamo ritrovati a Milano, in un salotto, e abbiamo affrontato l’inverno come un grande creative lab – iniziando a disegnare progetti, strategie, e incontrare persone, artisti. Così, in maniera organica, muniti di voglia di leggerezza e spensieratezza e resistenza culturale ci siamo messi a lavorare.

E’ stato davvero interessante il vostro progetto con la cantante e designer lituana POPA, puoi raccontare la genesi della collaborazione e del video “Psicomagia”?

Popa è il progetto che ci ha aiutato a definire Salotto –  abbiamo sconfitto insieme la zona rossa e abbiamo capito che l’unione fa la forza: tutto team work! 

Mare di Milano, il primo singolo, è nato in un cupo weekend di Ottobre 2020, post DPCM. Victoria ha scritto il testo insieme a Popa, il compagno di Popa – Carlos Valderamma – compone le musiche – i musicisti hanno collaborato dalle loro case e studi di Napoli / Milano / Bologna e il video, girato in casa con un budget da 200 euro dal nostro amico regista Gio Arlotta: è stato un gioco di squadra, un rischio, un mettersi in gioco che ci ha fatti sognare e divertire e capire che stavamo comunicando qualcosa per cui c’era un pubblico sensibile che condivide il nostro mood. 

Da li quindi full energy su Salotto, e grazie al supporto della casa di produzione Basement Headquarter abbiamo prodotto Psicomagia, nelle notti di Dicembre passate tra film di Jodorowsky, pianti per amanti sbagliati, letture di tarocchi e quadri astrali, girato dalla nostra  amica regista e medium Ghila Valabrega e con il supporto di un DOP incredibile come Lapo Bernini.  E adesso, estate, tempo di chansonnier e play boy: Bon Vivant! 

La vostra comunicazione è assolutamente fuori dagli schemi, i rimandi ad un immaginario collettivo nazional-popolare è fortissimo: perché avete fatto questa scelta e quali sono i progetti per i prossimi mesi?

Haha, perché siamo sinceri, possiamo parlare di Roland Barthes e di Temptation Island con la stessa intensità leggera, come i meme!  

Ci è venuto molto naturale, la semplicità, l’italianità sono cose che ci definiscono e ci muovono: come la nostra icona Raffaella Carrà ci piace pensare di poter comunicare con garbo, professionalità e simpatia. 

A settembre inizieremo a lavorare alla prossima edizione di Sapore di Mare. 

Mi Art ci trova molto impegnati, sveleremo un nuovo progetto di Domenico Romeo, inaugura una nuova galleria a Milano – L.U.P.O – con il solo show di un giovane artista Italiano, le nuove mostre di Tempesta, Castiglioni e San Soda e iniziamo le riprese del prossimo singolo di Popa.

Continuano e si espandono le nostre collaborazioni con i musei del contemporaneo toscani… e tanto altro ancora, flow creativo continuo!

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

Fino al 25 luglio Salotto Studio propone in Versilia la prima edizione della mostra SAPORE DI MARE dove invita giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia.

In questa intervista ci siamo fatti raccontare com’è nato il progetto Salotto Studio, a partire dall’incredibile video “Psicomagia” di POPA.

E’ possibile immaginare una mostra di arte contemporanea da vedere in costume sulla spiaggia tra un tuffo in mare e uno spritz?

Per Salotto Studio, agenzia creativa di base a Milano fondato nel 2020 da Antonio De Martino, Victoria Genzini e Clementina Grandi, è assolutamente possibile per questo si sono trasferiti in villeggiatura sulla riviera toscana, in Versilia.

Nella cornice di due dei bagni più iconici della riviera toscana, i Bagni Santa Maria e la Spiaggia Alle Boe, Salotto Studio presenta Sapore di Mare – l’arte contemporanea che va in vacanza. Questa edizione zero si offre come un assaggio che solletica la voglia di un nuovo modello di fiera estiva. 

Parlando, con l’ingenuità onesta e sognante dell’immaginario del film da cui trae il nome, delle nuove prospettive nel panorama dell’arte contemporanea. Spensieratezza e leggerezza sono infatti le pietre angolari dell’idea villeggiatura fortemarmina e di questo progetto.

Salotto Studio invita per questa prima edizione giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia. In questo spirito, Federico Vavassori (Milano), Castiglioni (Milano), Galera San Soda (Milano), Mare Karina (Canarie), Numeroventi (Firenze), Salotto Studio (Milano), L.U.P.O (Milano, nuova apertura a Settembre 2021), Spazio Amanita (Firenze), Spazio Martin (Milano) e Tempesta Gallery (Milano) si immaginano le opere sugli affiches di vernice bianca, sotto i pergolati, sulle pareti disponibili dei bagni. Le opere del collettivo anni ‘30 di Paul Cadmus PaJaMA portate da Federico Vavassori e quella di Anders Lindserth portata da Spazio Amanita sono esposte ai bagni Santa Maria, mentre le restanti gallerie espongono alla Spiaggia Alle Boe.

In questa cornice balneare Salotto Studio ospita all’ora dell’aperitivo (tra le 19:15 e le 20:30) personalità di spicco della scena culturale italiana per delle chiacchiere sotto l’ombrellone.

Senza dimenticare i piccoli di tutte le età che potranno incontrarsi sulla spiaggia Alle Boe per laboratori d’artista dove giovani artisti, le cui opere saranno in mostra, giocheranno a disegnare il cielo, sognare di essere una sirena e nuotare per cercare tesori sott’acqua.

Si tratta di una proposta espositiva assolutamente inedita, che offre l’opportunità di mantenere alta l’attenzione sui giovani artisti e sulle gallerie d’arte che molto hanno perso nel periodo di lockdown, recuperando di fatto un tempo perduto.

Ci siamo fatti raccontare da Salotto Studio, come è nata l’idea di dare vita ad un’agenzia creativa che ha forti rimandi alla cultura nazional-popolare, che ha lanciato il primo progetto con la cantante e designer POPA per il video “PSICOMAGIA” del lancio del suo singolo, un vero e proprio concentrato di rimandi e allegorie tutto da scoprire.

Quando e com’è nata l’idea di creare Salotto Studio?

Più che un’idea è stata una necessità, eravamo tutti e tre in momenti molto catartici della nostra vita, cambiata radicalmente post primavera 2020. Ci siamo ritrovati a Milano, in un salotto, e abbiamo affrontato l’inverno come un grande creative lab – iniziando a disegnare progetti, strategie, e incontrare persone, artisti. Così, in maniera organica, muniti di voglia di leggerezza e spensieratezza e resistenza culturale ci siamo messi a lavorare.

E’ stato davvero interessante il vostro progetto con la cantante e designer lituana POPA, puoi raccontare la genesi della collaborazione e del video “Psicomagia”?

Popa è il progetto che ci ha aiutato a definire Salotto –  abbiamo sconfitto insieme la zona rossa e abbiamo capito che l’unione fa la forza: tutto team work! 

Mare di Milano, il primo singolo, è nato in un cupo weekend di Ottobre 2020, post DPCM. Victoria ha scritto il testo insieme a Popa, il compagno di Popa – Carlos Valderamma – compone le musiche – i musicisti hanno collaborato dalle loro case e studi di Napoli / Milano / Bologna e il video, girato in casa con un budget da 200 euro dal nostro amico regista Gio Arlotta: è stato un gioco di squadra, un rischio, un mettersi in gioco che ci ha fatti sognare e divertire e capire che stavamo comunicando qualcosa per cui c’era un pubblico sensibile che condivide il nostro mood. 

Da li quindi full energy su Salotto, e grazie al supporto della casa di produzione Basement Headquarter abbiamo prodotto Psicomagia, nelle notti di Dicembre passate tra film di Jodorowsky, pianti per amanti sbagliati, letture di tarocchi e quadri astrali, girato dalla nostra  amica regista e medium Ghila Valabrega e con il supporto di un DOP incredibile come Lapo Bernini.  E adesso, estate, tempo di chansonnier e play boy: Bon Vivant! 

La vostra comunicazione è assolutamente fuori dagli schemi, i rimandi ad un immaginario collettivo nazional-popolare è fortissimo: perché avete fatto questa scelta e quali sono i progetti per i prossimi mesi?

Haha, perché siamo sinceri, possiamo parlare di Roland Barthes e di Temptation Island con la stessa intensità leggera, come i meme!  

Ci è venuto molto naturale, la semplicità, l’italianità sono cose che ci definiscono e ci muovono: come la nostra icona Raffaella Carrà ci piace pensare di poter comunicare con garbo, professionalità e simpatia. 

A settembre inizieremo a lavorare alla prossima edizione di Sapore di Mare. 

Mi Art ci trova molto impegnati, sveleremo un nuovo progetto di Domenico Romeo, inaugura una nuova galleria a Milano – L.U.P.O – con il solo show di un giovane artista Italiano, le nuove mostre di Tempesta, Castiglioni e San Soda e iniziamo le riprese del prossimo singolo di Popa.

Continuano e si espandono le nostre collaborazioni con i musei del contemporaneo toscani… e tanto altro ancora, flow creativo continuo!

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

SAPORE DI MARE. L’arte contemporanea che va in vacanza grazie a Salotto Studio

Fino al 25 luglio Salotto Studio propone in Versilia la prima edizione della mostra SAPORE DI MARE dove invita giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia.

In questa intervista ci siamo fatti raccontare com’è nato il progetto Salotto Studio, a partire dall’incredibile video “Psicomagia” di POPA.

E’ possibile immaginare una mostra di arte contemporanea da vedere in costume sulla spiaggia tra un tuffo in mare e uno spritz?

Per Salotto Studio, agenzia creativa di base a Milano fondato nel 2020 da Antonio De Martino, Victoria Genzini e Clementina Grandi, è assolutamente possibile per questo si sono trasferiti in villeggiatura sulla riviera toscana, in Versilia.

Nella cornice di due dei bagni più iconici della riviera toscana, i Bagni Santa Maria e la Spiaggia Alle Boe, Salotto Studio presenta Sapore di Mare – l’arte contemporanea che va in vacanza. Questa edizione zero si offre come un assaggio che solletica la voglia di un nuovo modello di fiera estiva. 

Parlando, con l’ingenuità onesta e sognante dell’immaginario del film da cui trae il nome, delle nuove prospettive nel panorama dell’arte contemporanea. Spensieratezza e leggerezza sono infatti le pietre angolari dell’idea villeggiatura fortemarmina e di questo progetto.

Salotto Studio invita per questa prima edizione giovani gallerie, studi e residenze artistiche ad immaginarsi una proposta espositiva tutta in spiaggia. In questo spirito, Federico Vavassori (Milano), Castiglioni (Milano), Galera San Soda (Milano), Mare Karina (Canarie), Numeroventi (Firenze), Salotto Studio (Milano), L.U.P.O (Milano, nuova apertura a Settembre 2021), Spazio Amanita (Firenze), Spazio Martin (Milano) e Tempesta Gallery (Milano) si immaginano le opere sugli affiches di vernice bianca, sotto i pergolati, sulle pareti disponibili dei bagni. Le opere del collettivo anni ‘30 di Paul Cadmus PaJaMA portate da Federico Vavassori e quella di Anders Lindserth portata da Spazio Amanita sono esposte ai bagni Santa Maria, mentre le restanti gallerie espongono alla Spiaggia Alle Boe.

In questa cornice balneare Salotto Studio ospita all’ora dell’aperitivo (tra le 19:15 e le 20:30) personalità di spicco della scena culturale italiana per delle chiacchiere sotto l’ombrellone.

Senza dimenticare i piccoli di tutte le età che potranno incontrarsi sulla spiaggia Alle Boe per laboratori d’artista dove giovani artisti, le cui opere saranno in mostra, giocheranno a disegnare il cielo, sognare di essere una sirena e nuotare per cercare tesori sott’acqua.

Si tratta di una proposta espositiva assolutamente inedita, che offre l’opportunità di mantenere alta l’attenzione sui giovani artisti e sulle gallerie d’arte che molto hanno perso nel periodo di lockdown, recuperando di fatto un tempo perduto.

Ci siamo fatti raccontare da Salotto Studio, come è nata l’idea di dare vita ad un’agenzia creativa che ha forti rimandi alla cultura nazional-popolare, che ha lanciato il primo progetto con la cantante e designer POPA per il video “PSICOMAGIA” del lancio del suo singolo, un vero e proprio concentrato di rimandi e allegorie tutto da scoprire.

Quando e com’è nata l’idea di creare Salotto Studio?

Più che un’idea è stata una necessità, eravamo tutti e tre in momenti molto catartici della nostra vita, cambiata radicalmente post primavera 2020. Ci siamo ritrovati a Milano, in un salotto, e abbiamo affrontato l’inverno come un grande creative lab – iniziando a disegnare progetti, strategie, e incontrare persone, artisti. Così, in maniera organica, muniti di voglia di leggerezza e spensieratezza e resistenza culturale ci siamo messi a lavorare.

E’ stato davvero interessante il vostro progetto con la cantante e designer lituana POPA, puoi raccontare la genesi della collaborazione e del video “Psicomagia”?

Popa è il progetto che ci ha aiutato a definire Salotto –  abbiamo sconfitto insieme la zona rossa e abbiamo capito che l’unione fa la forza: tutto team work! 

Mare di Milano, il primo singolo, è nato in un cupo weekend di Ottobre 2020, post DPCM. Victoria ha scritto il testo insieme a Popa, il compagno di Popa – Carlos Valderamma – compone le musiche – i musicisti hanno collaborato dalle loro case e studi di Napoli / Milano / Bologna e il video, girato in casa con un budget da 200 euro dal nostro amico regista Gio Arlotta: è stato un gioco di squadra, un rischio, un mettersi in gioco che ci ha fatti sognare e divertire e capire che stavamo comunicando qualcosa per cui c’era un pubblico sensibile che condivide il nostro mood. 

Da li quindi full energy su Salotto, e grazie al supporto della casa di produzione Basement Headquarter abbiamo prodotto Psicomagia, nelle notti di Dicembre passate tra film di Jodorowsky, pianti per amanti sbagliati, letture di tarocchi e quadri astrali, girato dalla nostra  amica regista e medium Ghila Valabrega e con il supporto di un DOP incredibile come Lapo Bernini.  E adesso, estate, tempo di chansonnier e play boy: Bon Vivant! 

La vostra comunicazione è assolutamente fuori dagli schemi, i rimandi ad un immaginario collettivo nazional-popolare è fortissimo: perché avete fatto questa scelta e quali sono i progetti per i prossimi mesi?

Haha, perché siamo sinceri, possiamo parlare di Roland Barthes e di Temptation Island con la stessa intensità leggera, come i meme!  

Ci è venuto molto naturale, la semplicità, l’italianità sono cose che ci definiscono e ci muovono: come la nostra icona Raffaella Carrà ci piace pensare di poter comunicare con garbo, professionalità e simpatia. 

A settembre inizieremo a lavorare alla prossima edizione di Sapore di Mare. 

Mi Art ci trova molto impegnati, sveleremo un nuovo progetto di Domenico Romeo, inaugura una nuova galleria a Milano – L.U.P.O – con il solo show di un giovane artista Italiano, le nuove mostre di Tempesta, Castiglioni e San Soda e iniziamo le riprese del prossimo singolo di Popa.

Continuano e si espandono le nostre collaborazioni con i musei del contemporaneo toscani… e tanto altro ancora, flow creativo continuo!

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno