Hirst alla galleria Gagosian: youtubers “saccheggiano” lattine di Coca Cola

Diverse le sculture a Britannia Street. La mostra “Fact Paintings and Fact Sculptures” è terminata… una performance laterale riecheggia su youtube.

Non è una novità che la tanto attesa mostra di Damien Hirst sia giunta al termine. 

Il 24 maggio, infatti, presso la sede londinese di Britannia Street, si è conclusa la prima mostra che ha visto ricoprire in Hirst ambo i ruoli di artista e curatore. 

La mostra Fact Paintings and Fact Sculptures ha inaugurato a tutti gli effetti il nuovo sodalizio con Larry Gagosian. Per un anno, infatti, all’artista blue chip è stata affidata la programmazione espositiva della prestigiosa galleria di Londra. 

L’esperienza non è nuova per l’artista inglese, che con spiccate doti imprenditoriali, ha avviato l’attività di gallerista/artista presso la sua stessa Newport Street Gallery.

Tra le opere presenti in mostra da Gagosian in Britannia Street c’era un vero e proprio distributore di Coca Cola funzionante presentato con il titolo “Coke/Diet Coke Vending Machine (2007)”, scultura ready-made. Da qui ha inizio tutto, o meglio, dal video di The Zac and Jay Show: una coppia di youtuber inglesi (Zac Alsop & Jamie Rawsthorne).

Diversi sono stati gli approcci con il mondo dell’arte: a partire dalla recitazione di un tentativo di performance presso la Tate Modern, sino all’installazione di una falsa copia di uno dei famosi monoliti dei The Most Famous Artist

Video divertenti per i non addetti, ma che nella loro semplicità e inconsapevolezza, non fanno altro che calcare la mano su alcuni temi caldi del mondo dell’arte: il prezzo dell’opera, il mercato e il tanto esasperato “potevo farlo anch’io”. 

In How We Stole £20.000 of Art vi è comunque dell’incredibile!

Hirst, tra gli ultimi giorni di aprile e maggio 2021, pubblica su Instagram una serie di video in cui analizza “Fact Paintings and Fact Sculptures”

In questa clip, presenta il distributore di lattine di Coca Cola che ogni visitatore può aggiudicarsi per £1 a pezzo. 

Nel video, l’artista di Bristol, specifica che quello è sì un vero e proprio distributore funzionante e che quindi si possono acquistare le lattine, ma omette un particolare assai prezioso … particolare che non è di certo sfuggito alla coppia di youtuber.

Zac racconta: “Era un giorno qualunque e stavo rientrando a casa con il mio cane. Tutto d’un tratto, vengo approcciato da un uomo che mi domanda l’ora. Chiacchieriamo per una ventina di minuti, sino a quando mi racconta che è appena stato in una galleria d’arte e mi mostra una lattina di Coca Cola… la gira, e aveva la firma di Damien Hirst!”

Quella galleria è Gagosian nella sede di Britannia Street; basta prenotare il turno d’entrata, armarsi di monetine da £1 e… il resto è un gioco da ragazzi, o quasi.

Piccolo dettaglio: di fronte al distributore vi è sempre un guardia sala che limita l’acquisto di una lattina a persona. 

Questo non ha certo spaventato le menti diaboliche di Zac & Jay che, armati di pazienza, con il bagagliaio dell’auto colma di innumerevoli travestimenti, con addirittura tanto di barbiere annesso nel parcheggio, sono stati in grado di ingannare la sicurezza e rientrare più e più volte all’interno della galleria senza essere riconosciuti.

£22 per 22 pezzi di Hirst sono il risultato finale della spedizione! Certo, non saranno riusciti ad ottenere un Cherry Blossom o uno Spin Paintings, ma rimane comunque una mossa geniale. Zac dice: “Is this illegal? I don’t know… Is it immoral? Maybe, but the art world’s immoral! I think…”

Ovviamente, i due youtuber, non sono gli unici ad essersi accaparrati delle lattine a un modico prezzo. Su internet, non essendoci tutele ma solo mediazioni e trattative di privati, è già impazzito il fenomeno dell’Art Flipping. Con oscillazioni prive di fondamento, il prezzo parte dai £20 in asta, fino ai £4.500 in acquisto diretto.

Chissà, un’azione, quella di Hirst, che porterà a successive stratificazioni? Molto probabile…  di certo, nulla è stato lasciato al caso.

Cover Photo Credits: Installation view – Artwork © Damien Hirst and Science Ltd. All rights reserved, DACS 2021. Photo: Prudence Cuming Associates

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Hirst alla galleria Gagosian: youtubers “saccheggiano” lattine di Coca Cola

Diverse le sculture a Britannia Street. La mostra “Fact Paintings and Fact Sculptures” è terminata… una performance laterale riecheggia su youtube.

Non è una novità che la tanto attesa mostra di Damien Hirst sia giunta al termine. 

Il 24 maggio, infatti, presso la sede londinese di Britannia Street, si è conclusa la prima mostra che ha visto ricoprire in Hirst ambo i ruoli di artista e curatore. 

La mostra Fact Paintings and Fact Sculptures ha inaugurato a tutti gli effetti il nuovo sodalizio con Larry Gagosian. Per un anno, infatti, all’artista blue chip è stata affidata la programmazione espositiva della prestigiosa galleria di Londra. 

L’esperienza non è nuova per l’artista inglese, che con spiccate doti imprenditoriali, ha avviato l’attività di gallerista/artista presso la sua stessa Newport Street Gallery.

Tra le opere presenti in mostra da Gagosian in Britannia Street c’era un vero e proprio distributore di Coca Cola funzionante presentato con il titolo “Coke/Diet Coke Vending Machine (2007)”, scultura ready-made. Da qui ha inizio tutto, o meglio, dal video di The Zac and Jay Show: una coppia di youtuber inglesi (Zac Alsop & Jamie Rawsthorne).

Diversi sono stati gli approcci con il mondo dell’arte: a partire dalla recitazione di un tentativo di performance presso la Tate Modern, sino all’installazione di una falsa copia di uno dei famosi monoliti dei The Most Famous Artist

Video divertenti per i non addetti, ma che nella loro semplicità e inconsapevolezza, non fanno altro che calcare la mano su alcuni temi caldi del mondo dell’arte: il prezzo dell’opera, il mercato e il tanto esasperato “potevo farlo anch’io”. 

In How We Stole £20.000 of Art vi è comunque dell’incredibile!

Hirst, tra gli ultimi giorni di aprile e maggio 2021, pubblica su Instagram una serie di video in cui analizza “Fact Paintings and Fact Sculptures”

In questa clip, presenta il distributore di lattine di Coca Cola che ogni visitatore può aggiudicarsi per £1 a pezzo. 

Nel video, l’artista di Bristol, specifica che quello è sì un vero e proprio distributore funzionante e che quindi si possono acquistare le lattine, ma omette un particolare assai prezioso … particolare che non è di certo sfuggito alla coppia di youtuber.

Zac racconta: “Era un giorno qualunque e stavo rientrando a casa con il mio cane. Tutto d’un tratto, vengo approcciato da un uomo che mi domanda l’ora. Chiacchieriamo per una ventina di minuti, sino a quando mi racconta che è appena stato in una galleria d’arte e mi mostra una lattina di Coca Cola… la gira, e aveva la firma di Damien Hirst!”

Quella galleria è Gagosian nella sede di Britannia Street; basta prenotare il turno d’entrata, armarsi di monetine da £1 e… il resto è un gioco da ragazzi, o quasi.

Piccolo dettaglio: di fronte al distributore vi è sempre un guardia sala che limita l’acquisto di una lattina a persona. 

Questo non ha certo spaventato le menti diaboliche di Zac & Jay che, armati di pazienza, con il bagagliaio dell’auto colma di innumerevoli travestimenti, con addirittura tanto di barbiere annesso nel parcheggio, sono stati in grado di ingannare la sicurezza e rientrare più e più volte all’interno della galleria senza essere riconosciuti.

£22 per 22 pezzi di Hirst sono il risultato finale della spedizione! Certo, non saranno riusciti ad ottenere un Cherry Blossom o uno Spin Paintings, ma rimane comunque una mossa geniale. Zac dice: “Is this illegal? I don’t know… Is it immoral? Maybe, but the art world’s immoral! I think…”

Ovviamente, i due youtuber, non sono gli unici ad essersi accaparrati delle lattine a un modico prezzo. Su internet, non essendoci tutele ma solo mediazioni e trattative di privati, è già impazzito il fenomeno dell’Art Flipping. Con oscillazioni prive di fondamento, il prezzo parte dai £20 in asta, fino ai £4.500 in acquisto diretto.

Chissà, un’azione, quella di Hirst, che porterà a successive stratificazioni? Molto probabile…  di certo, nulla è stato lasciato al caso.

Cover Photo Credits: Installation view – Artwork © Damien Hirst and Science Ltd. All rights reserved, DACS 2021. Photo: Prudence Cuming Associates

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Hirst alla galleria Gagosian: youtubers “saccheggiano” lattine di Coca Cola

Diverse le sculture a Britannia Street. La mostra “Fact Paintings and Fact Sculptures” è terminata… una performance laterale riecheggia su youtube.

Non è una novità che la tanto attesa mostra di Damien Hirst sia giunta al termine. 

Il 24 maggio, infatti, presso la sede londinese di Britannia Street, si è conclusa la prima mostra che ha visto ricoprire in Hirst ambo i ruoli di artista e curatore. 

La mostra Fact Paintings and Fact Sculptures ha inaugurato a tutti gli effetti il nuovo sodalizio con Larry Gagosian. Per un anno, infatti, all’artista blue chip è stata affidata la programmazione espositiva della prestigiosa galleria di Londra. 

L’esperienza non è nuova per l’artista inglese, che con spiccate doti imprenditoriali, ha avviato l’attività di gallerista/artista presso la sua stessa Newport Street Gallery.

Tra le opere presenti in mostra da Gagosian in Britannia Street c’era un vero e proprio distributore di Coca Cola funzionante presentato con il titolo “Coke/Diet Coke Vending Machine (2007)”, scultura ready-made. Da qui ha inizio tutto, o meglio, dal video di The Zac and Jay Show: una coppia di youtuber inglesi (Zac Alsop & Jamie Rawsthorne).

Diversi sono stati gli approcci con il mondo dell’arte: a partire dalla recitazione di un tentativo di performance presso la Tate Modern, sino all’installazione di una falsa copia di uno dei famosi monoliti dei The Most Famous Artist

Video divertenti per i non addetti, ma che nella loro semplicità e inconsapevolezza, non fanno altro che calcare la mano su alcuni temi caldi del mondo dell’arte: il prezzo dell’opera, il mercato e il tanto esasperato “potevo farlo anch’io”. 

In How We Stole £20.000 of Art vi è comunque dell’incredibile!

Hirst, tra gli ultimi giorni di aprile e maggio 2021, pubblica su Instagram una serie di video in cui analizza “Fact Paintings and Fact Sculptures”

In questa clip, presenta il distributore di lattine di Coca Cola che ogni visitatore può aggiudicarsi per £1 a pezzo. 

Nel video, l’artista di Bristol, specifica che quello è sì un vero e proprio distributore funzionante e che quindi si possono acquistare le lattine, ma omette un particolare assai prezioso … particolare che non è di certo sfuggito alla coppia di youtuber.

Zac racconta: “Era un giorno qualunque e stavo rientrando a casa con il mio cane. Tutto d’un tratto, vengo approcciato da un uomo che mi domanda l’ora. Chiacchieriamo per una ventina di minuti, sino a quando mi racconta che è appena stato in una galleria d’arte e mi mostra una lattina di Coca Cola… la gira, e aveva la firma di Damien Hirst!”

Quella galleria è Gagosian nella sede di Britannia Street; basta prenotare il turno d’entrata, armarsi di monetine da £1 e… il resto è un gioco da ragazzi, o quasi.

Piccolo dettaglio: di fronte al distributore vi è sempre un guardia sala che limita l’acquisto di una lattina a persona. 

Questo non ha certo spaventato le menti diaboliche di Zac & Jay che, armati di pazienza, con il bagagliaio dell’auto colma di innumerevoli travestimenti, con addirittura tanto di barbiere annesso nel parcheggio, sono stati in grado di ingannare la sicurezza e rientrare più e più volte all’interno della galleria senza essere riconosciuti.

£22 per 22 pezzi di Hirst sono il risultato finale della spedizione! Certo, non saranno riusciti ad ottenere un Cherry Blossom o uno Spin Paintings, ma rimane comunque una mossa geniale. Zac dice: “Is this illegal? I don’t know… Is it immoral? Maybe, but the art world’s immoral! I think…”

Ovviamente, i due youtuber, non sono gli unici ad essersi accaparrati delle lattine a un modico prezzo. Su internet, non essendoci tutele ma solo mediazioni e trattative di privati, è già impazzito il fenomeno dell’Art Flipping. Con oscillazioni prive di fondamento, il prezzo parte dai £20 in asta, fino ai £4.500 in acquisto diretto.

Chissà, un’azione, quella di Hirst, che porterà a successive stratificazioni? Molto probabile…  di certo, nulla è stato lasciato al caso.

Cover Photo Credits: Installation view – Artwork © Damien Hirst and Science Ltd. All rights reserved, DACS 2021. Photo: Prudence Cuming Associates

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno