VISIONS 21: esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende

Sea Vision Group dà il via ad un nuovo progetto dedicato all’Arte Contemporanea, in mostra gli artisti fino al 23 gennaio 2022.

SEA Vision Group, azienda leader nella progettazione di sistemi di visione e serializzazione farmaceutica dà il via a VISIONS 21, un nuovo percorso dedicato all’arte contemporanea, organizzato in collaborazione ed a cura di Isorropia Homegallery, Associazione Culturale no profit, con sede a Milano. Il progetto è volto a esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende. Una idea ambiziosa che ha l’obiettivo di creare un nuovo orizzonte lavorativo più dinamico, più creativo e più connesso.

L’arte diventa quindi uno strumento di comunicazione sia interna, sia esterna all’azienda che mette a disposizione di artisti, prevalentemente italiani, parte dei nuovi spazi per la realizzazione di mostre e progetti culturali. I 4000 mq di uffici diventano quindi non solo luoghi di lavoro, ma centri di cultura dinamici e innovativi. SEA Vision Group amplia così gli orizzonti dell’esperienza lavorativa quotidiana aprendo la sua nuova sede di Pavia all’arte e alla cultura.

VISIONS 21, Installation view – courtesy Sea Vision Group

Gli artisti in mostra, fino al 23 gennaio 2022, sono: Linda Carrara, Roberto Fanari, Marco Fantini e Fabio Roncato. Il percorso artistico che si sviluppa all’interno della nuova sede, un campus istituzionale sostenibile e orientato all’innovazione, è a disposizione di tutti i lavoratori, di tutti i collaboratori e su richiesta anche del pubblico esterno (previa registrazione: artevents@seavision.it); il tutto con l’obiettivo di creare un nuovo flusso di scambio inesauribile tra creatività e logiche di produzione.

VISIONS 21 è il riconoscimento del ruolo dell’arte che mette in discussione e in relazione i diversi linguaggi dell’arte e delle Aziende. Arte come prezioso valore aggiunto al vivere quotidiano, che permette di affrontare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita dei lavoratori e dell’azienda.

“Un’azienda è una realtà complessa ed un soggetto centrale nell’organizzazione della vita economica e sociale del territorio in cui si trova; è un nodo in cui si incontrano gli interessi di tante persone, dai dipendenti agli enti locali, dai fornitori alle università ed a tutto l’indotto che si crea intorno. In quanto luogo così centrale nella vita della comunità, è importante a mio avviso che rispecchi quanto più possibile la vita delle persone ed i loro bisogni. Tra questi rientra anche l’Arte, che ha il compito di far riflettere, di suscitare emozioni e di creare un ambiente piacevole e stimolante per tutti coloro che la vivono” afferma Luigi Carrioli, Presidente di SEA Vision Group e principale animatore dell’iniziativa.

“Con questa prima mostra – che ci auguriamo possa essere la prima di una lunga serie – vogliamo offrire ai nostri dipendenti, in grande parte giovani, la possibilità di misurarsi con tutti gli interrogativi che l’Arte suscita, di avvicinarsi ad essa in tutte le sue espressioni, e di sentire direttamente dalle voci degli artisti quali sono gli stimoli alla base della loro ricerca artistica  – stimoli che mi auguro possano trasferirsi anche al nostro interno, e tradursi in capacità di creare prodotti sempre più innovativi e diversi dagli altri”.

I progetti espositivi contaminano parte degli spazi della nuova sede e gli artisti coinvolti oltre ad avere la possibilità di esporre, potranno coinvolgere i 200 dipendenti dell’azienda grazie a degli appuntamenti che verranno organizzati periodicamente. Sono previste poi delle visite guidate aperte su richiesta al pubblico (previa registrazione: artevents@seavision.it) che può così ammirare le opere esposte e visitare il nuovo edificio ecosostenibile, progettato dallo studio Bertoletti+Greco Architetti, che – grazie all’uso di tecnologie innovative – richiama l’attenzione verso l’importanza del tema della sostenibilità ambientale.

Improntato sui concetti di innovazione e organizzazione moderna degli spazi di lavoro, il progetto è stato strutturato pensando a una modalità flessibile di lavoro e di co-working. Le ampie aree aperte verso l’esterno e la suddivisione flessibile degli ambienti interni assecondano così i cambiamenti continui tipici del business. Ecco quindi nascere spazi verdi ed ambienti ricreativi volti a rendere l’ambiente lavorativo piacevole ed aggregante.

Il progetto dedicato all’arte contemporanea si inserisce infatti perfettamente nella visione innovativa dell’azienda. Il design della nuova sede riflette così – e mostra in modo concreto – i valori e la cultura che ispirano il credo aziendale. “La vera innovazione deriva dal lavoro di squadra, dalla condivisione di esperienze ed idee tra colleghi – afferma Luigi CarrioliAbbiamo un team giovane e motivato e vogliamo dare loro il miglior posto in cui lavorare e esprimere la loro creatività”.

Cover Photo Credits: Fantini, Giona 2021, tecnica mista su tela, 160×180 cm – courtesy Sea Vision Group

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

VISIONS 21: esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende

Sea Vision Group dà il via ad un nuovo progetto dedicato all’Arte Contemporanea, in mostra gli artisti fino al 23 gennaio 2022.

SEA Vision Group, azienda leader nella progettazione di sistemi di visione e serializzazione farmaceutica dà il via a VISIONS 21, un nuovo percorso dedicato all’arte contemporanea, organizzato in collaborazione ed a cura di Isorropia Homegallery, Associazione Culturale no profit, con sede a Milano. Il progetto è volto a esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende. Una idea ambiziosa che ha l’obiettivo di creare un nuovo orizzonte lavorativo più dinamico, più creativo e più connesso.

L’arte diventa quindi uno strumento di comunicazione sia interna, sia esterna all’azienda che mette a disposizione di artisti, prevalentemente italiani, parte dei nuovi spazi per la realizzazione di mostre e progetti culturali. I 4000 mq di uffici diventano quindi non solo luoghi di lavoro, ma centri di cultura dinamici e innovativi. SEA Vision Group amplia così gli orizzonti dell’esperienza lavorativa quotidiana aprendo la sua nuova sede di Pavia all’arte e alla cultura.

VISIONS 21, Installation view – courtesy Sea Vision Group

Gli artisti in mostra, fino al 23 gennaio 2022, sono: Linda Carrara, Roberto Fanari, Marco Fantini e Fabio Roncato. Il percorso artistico che si sviluppa all’interno della nuova sede, un campus istituzionale sostenibile e orientato all’innovazione, è a disposizione di tutti i lavoratori, di tutti i collaboratori e su richiesta anche del pubblico esterno (previa registrazione: artevents@seavision.it); il tutto con l’obiettivo di creare un nuovo flusso di scambio inesauribile tra creatività e logiche di produzione.

VISIONS 21 è il riconoscimento del ruolo dell’arte che mette in discussione e in relazione i diversi linguaggi dell’arte e delle Aziende. Arte come prezioso valore aggiunto al vivere quotidiano, che permette di affrontare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita dei lavoratori e dell’azienda.

“Un’azienda è una realtà complessa ed un soggetto centrale nell’organizzazione della vita economica e sociale del territorio in cui si trova; è un nodo in cui si incontrano gli interessi di tante persone, dai dipendenti agli enti locali, dai fornitori alle università ed a tutto l’indotto che si crea intorno. In quanto luogo così centrale nella vita della comunità, è importante a mio avviso che rispecchi quanto più possibile la vita delle persone ed i loro bisogni. Tra questi rientra anche l’Arte, che ha il compito di far riflettere, di suscitare emozioni e di creare un ambiente piacevole e stimolante per tutti coloro che la vivono” afferma Luigi Carrioli, Presidente di SEA Vision Group e principale animatore dell’iniziativa.

“Con questa prima mostra – che ci auguriamo possa essere la prima di una lunga serie – vogliamo offrire ai nostri dipendenti, in grande parte giovani, la possibilità di misurarsi con tutti gli interrogativi che l’Arte suscita, di avvicinarsi ad essa in tutte le sue espressioni, e di sentire direttamente dalle voci degli artisti quali sono gli stimoli alla base della loro ricerca artistica  – stimoli che mi auguro possano trasferirsi anche al nostro interno, e tradursi in capacità di creare prodotti sempre più innovativi e diversi dagli altri”.

I progetti espositivi contaminano parte degli spazi della nuova sede e gli artisti coinvolti oltre ad avere la possibilità di esporre, potranno coinvolgere i 200 dipendenti dell’azienda grazie a degli appuntamenti che verranno organizzati periodicamente. Sono previste poi delle visite guidate aperte su richiesta al pubblico (previa registrazione: artevents@seavision.it) che può così ammirare le opere esposte e visitare il nuovo edificio ecosostenibile, progettato dallo studio Bertoletti+Greco Architetti, che – grazie all’uso di tecnologie innovative – richiama l’attenzione verso l’importanza del tema della sostenibilità ambientale.

Improntato sui concetti di innovazione e organizzazione moderna degli spazi di lavoro, il progetto è stato strutturato pensando a una modalità flessibile di lavoro e di co-working. Le ampie aree aperte verso l’esterno e la suddivisione flessibile degli ambienti interni assecondano così i cambiamenti continui tipici del business. Ecco quindi nascere spazi verdi ed ambienti ricreativi volti a rendere l’ambiente lavorativo piacevole ed aggregante.

Il progetto dedicato all’arte contemporanea si inserisce infatti perfettamente nella visione innovativa dell’azienda. Il design della nuova sede riflette così – e mostra in modo concreto – i valori e la cultura che ispirano il credo aziendale. “La vera innovazione deriva dal lavoro di squadra, dalla condivisione di esperienze ed idee tra colleghi – afferma Luigi CarrioliAbbiamo un team giovane e motivato e vogliamo dare loro il miglior posto in cui lavorare e esprimere la loro creatività”.

Cover Photo Credits: Fantini, Giona 2021, tecnica mista su tela, 160×180 cm – courtesy Sea Vision Group

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

VISIONS 21: esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende

Sea Vision Group dà il via ad un nuovo progetto dedicato all’Arte Contemporanea, in mostra gli artisti fino al 23 gennaio 2022.

SEA Vision Group, azienda leader nella progettazione di sistemi di visione e serializzazione farmaceutica dà il via a VISIONS 21, un nuovo percorso dedicato all’arte contemporanea, organizzato in collaborazione ed a cura di Isorropia Homegallery, Associazione Culturale no profit, con sede a Milano. Il progetto è volto a esplorare le interconnessioni tra Arte e Aziende. Una idea ambiziosa che ha l’obiettivo di creare un nuovo orizzonte lavorativo più dinamico, più creativo e più connesso.

L’arte diventa quindi uno strumento di comunicazione sia interna, sia esterna all’azienda che mette a disposizione di artisti, prevalentemente italiani, parte dei nuovi spazi per la realizzazione di mostre e progetti culturali. I 4000 mq di uffici diventano quindi non solo luoghi di lavoro, ma centri di cultura dinamici e innovativi. SEA Vision Group amplia così gli orizzonti dell’esperienza lavorativa quotidiana aprendo la sua nuova sede di Pavia all’arte e alla cultura.

VISIONS 21, Installation view – courtesy Sea Vision Group

Gli artisti in mostra, fino al 23 gennaio 2022, sono: Linda Carrara, Roberto Fanari, Marco Fantini e Fabio Roncato. Il percorso artistico che si sviluppa all’interno della nuova sede, un campus istituzionale sostenibile e orientato all’innovazione, è a disposizione di tutti i lavoratori, di tutti i collaboratori e su richiesta anche del pubblico esterno (previa registrazione: artevents@seavision.it); il tutto con l’obiettivo di creare un nuovo flusso di scambio inesauribile tra creatività e logiche di produzione.

VISIONS 21 è il riconoscimento del ruolo dell’arte che mette in discussione e in relazione i diversi linguaggi dell’arte e delle Aziende. Arte come prezioso valore aggiunto al vivere quotidiano, che permette di affrontare temi trasversali ed eterogenei tra loro, creando un dialogo multidisciplinare a sostegno della crescita dei lavoratori e dell’azienda.

“Un’azienda è una realtà complessa ed un soggetto centrale nell’organizzazione della vita economica e sociale del territorio in cui si trova; è un nodo in cui si incontrano gli interessi di tante persone, dai dipendenti agli enti locali, dai fornitori alle università ed a tutto l’indotto che si crea intorno. In quanto luogo così centrale nella vita della comunità, è importante a mio avviso che rispecchi quanto più possibile la vita delle persone ed i loro bisogni. Tra questi rientra anche l’Arte, che ha il compito di far riflettere, di suscitare emozioni e di creare un ambiente piacevole e stimolante per tutti coloro che la vivono” afferma Luigi Carrioli, Presidente di SEA Vision Group e principale animatore dell’iniziativa.

“Con questa prima mostra – che ci auguriamo possa essere la prima di una lunga serie – vogliamo offrire ai nostri dipendenti, in grande parte giovani, la possibilità di misurarsi con tutti gli interrogativi che l’Arte suscita, di avvicinarsi ad essa in tutte le sue espressioni, e di sentire direttamente dalle voci degli artisti quali sono gli stimoli alla base della loro ricerca artistica  – stimoli che mi auguro possano trasferirsi anche al nostro interno, e tradursi in capacità di creare prodotti sempre più innovativi e diversi dagli altri”.

I progetti espositivi contaminano parte degli spazi della nuova sede e gli artisti coinvolti oltre ad avere la possibilità di esporre, potranno coinvolgere i 200 dipendenti dell’azienda grazie a degli appuntamenti che verranno organizzati periodicamente. Sono previste poi delle visite guidate aperte su richiesta al pubblico (previa registrazione: artevents@seavision.it) che può così ammirare le opere esposte e visitare il nuovo edificio ecosostenibile, progettato dallo studio Bertoletti+Greco Architetti, che – grazie all’uso di tecnologie innovative – richiama l’attenzione verso l’importanza del tema della sostenibilità ambientale.

Improntato sui concetti di innovazione e organizzazione moderna degli spazi di lavoro, il progetto è stato strutturato pensando a una modalità flessibile di lavoro e di co-working. Le ampie aree aperte verso l’esterno e la suddivisione flessibile degli ambienti interni assecondano così i cambiamenti continui tipici del business. Ecco quindi nascere spazi verdi ed ambienti ricreativi volti a rendere l’ambiente lavorativo piacevole ed aggregante.

Il progetto dedicato all’arte contemporanea si inserisce infatti perfettamente nella visione innovativa dell’azienda. Il design della nuova sede riflette così – e mostra in modo concreto – i valori e la cultura che ispirano il credo aziendale. “La vera innovazione deriva dal lavoro di squadra, dalla condivisione di esperienze ed idee tra colleghi – afferma Luigi CarrioliAbbiamo un team giovane e motivato e vogliamo dare loro il miglior posto in cui lavorare e esprimere la loro creatività”.

Cover Photo Credits: Fantini, Giona 2021, tecnica mista su tela, 160×180 cm – courtesy Sea Vision Group

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno