“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di Firenze una nuova mostra

VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di  Firenze una nuova mostra

La mostra, a cura di Leonardo Bigazzi,  prodotta e organizzata da Lo schermo dell’arte con NAM – Not A Museum, presenta le opere realizzate dai 12 artisti partecipanti alla nona edizione di VISIO-European Programme on Artists’ Moving Images, un progetto di ricerca e residenza dedicato ad artisti under 35. 

I dodici film, video e installazioni presenti negli spazi dell’ex complesso industriale, riflettono su alcune delle questioni più urgenti generate dall’attuale crisi mondiale, proponendo visioni alternative per ripensare il presente e immaginare il futuro. 

Gli artisti selezionati sono: Jonas Brinker (1989, Germania), Claudia Claremi (1987, Cuba/Spagna), Helen Anna Flanagan (1988, Inghilterra/Irlanda), Valentina Furian (1989, Italia), Megan-Leigh Heilig (1993, Sud Africa/Germania), Marcin Liminowicz (1992, Polonia/Olanda), Edson Luli (1989, Albania/Italia), Olena Newkryta (1990, Ucraina/Austria), Ghita Skali (1992, Marocco/Olanda), Peter Spanjer (1994, Nigeria-Germania/Inghilterra), Emilia Tapprest (1992, Finlandia-Francia/Olanda), Tora Wallander (1991, Svezia).

Photo Credits: VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di Firenze una nuova mostra

VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di  Firenze una nuova mostra

La mostra, a cura di Leonardo Bigazzi,  prodotta e organizzata da Lo schermo dell’arte con NAM – Not A Museum, presenta le opere realizzate dai 12 artisti partecipanti alla nona edizione di VISIO-European Programme on Artists’ Moving Images, un progetto di ricerca e residenza dedicato ad artisti under 35. 

I dodici film, video e installazioni presenti negli spazi dell’ex complesso industriale, riflettono su alcune delle questioni più urgenti generate dall’attuale crisi mondiale, proponendo visioni alternative per ripensare il presente e immaginare il futuro. 

Gli artisti selezionati sono: Jonas Brinker (1989, Germania), Claudia Claremi (1987, Cuba/Spagna), Helen Anna Flanagan (1988, Inghilterra/Irlanda), Valentina Furian (1989, Italia), Megan-Leigh Heilig (1993, Sud Africa/Germania), Marcin Liminowicz (1992, Polonia/Olanda), Edson Luli (1989, Albania/Italia), Olena Newkryta (1990, Ucraina/Austria), Ghita Skali (1992, Marocco/Olanda), Peter Spanjer (1994, Nigeria-Germania/Inghilterra), Emilia Tapprest (1992, Finlandia-Francia/Olanda), Tora Wallander (1991, Svezia).

Photo Credits: VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di Firenze una nuova mostra

VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

“Resisting the Trouble – Moving Images in Times of Crisis” apre alla Manifattura Tabacchi di  Firenze una nuova mostra

La mostra, a cura di Leonardo Bigazzi,  prodotta e organizzata da Lo schermo dell’arte con NAM – Not A Museum, presenta le opere realizzate dai 12 artisti partecipanti alla nona edizione di VISIO-European Programme on Artists’ Moving Images, un progetto di ricerca e residenza dedicato ad artisti under 35. 

I dodici film, video e installazioni presenti negli spazi dell’ex complesso industriale, riflettono su alcune delle questioni più urgenti generate dall’attuale crisi mondiale, proponendo visioni alternative per ripensare il presente e immaginare il futuro. 

Gli artisti selezionati sono: Jonas Brinker (1989, Germania), Claudia Claremi (1987, Cuba/Spagna), Helen Anna Flanagan (1988, Inghilterra/Irlanda), Valentina Furian (1989, Italia), Megan-Leigh Heilig (1993, Sud Africa/Germania), Marcin Liminowicz (1992, Polonia/Olanda), Edson Luli (1989, Albania/Italia), Olena Newkryta (1990, Ucraina/Austria), Ghita Skali (1992, Marocco/Olanda), Peter Spanjer (1994, Nigeria-Germania/Inghilterra), Emilia Tapprest (1992, Finlandia-Francia/Olanda), Tora Wallander (1991, Svezia).

Photo Credits: VALENTINA FURIAN, 55, 20 19, 1’53’’. Video installazione a due canali. Photo Courtesy dell’artista

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno