Le opere di Amoako Boafo vanno in orbita grazie a Jeff Bezos

Tre ritratti realizzati dall’artista Amoako Boafo sono stati lanciati nello spazio, per poi tornare sulla Terra undici minuti dopo. 

Il lancio di Suborbital Triptych è frutto della collaborazione dell’artista ghanese, di base a Vienna, con la società aerospaziale Blue Origin, di proprietà di Jeff Bezos e la società di tecnologia aerospaziale Uplift AeroSpace.

Le opere che hanno superato la linea di Kármán nello spazio, sono state realizzate direttamente sui pezzi di un razzo Blue Origin.

I tre ritratti, Self Portrait with Pink, Tulips, Shormeh’s Gold Earrings e White and Gold Head Wrap raffigurano lo stesso Boafo, sua madre e la madre di un suo caro amico. 

L’obiettivo del progetto è quello di coinvolgere i creativi nell’esplorazione dello spazio, per la loro capacità di connettersi davvero con il pubblico. 

Amoako Boafo tiene in mano il ritratto Shormeh’s Gold Earrings, 2021

Questo è ciò che afferma Josh Hanes, CEO di Uplift, che, con il progetto Suborbital Triptych, vuole dare una nuova immagine al mercato del turismo spaziale e dell’esplorazione dello spazio, oggi considerati per la maggior parte ostentazione di ricchezza che vede protagonisti personaggi come Jeff Bezos, Elon Musk e Richard Branson

Il fatto che Amoako Boafo abbia realizzato le sue opere proprio sullo stesso razzo, il New Shepherd, su cui Bezos a metà luglio è stato lanciato nello spazio, ha come obiettivo quello di dare una percezione pubblica più positiva delle aziende aerospaziali.

Josh Hanes afferma: “Esplorare lo spazio ci permette di produrre conoscenza e la conoscenza è potere. Così possiamo cambiare il futuro in meglio. Dallo spazio puoi vedere la Terra e renderti conto di quanto sia preziosa e che dovremmo conservarla“.

Cover Photo Credits: Ritratto di Amoako Boafo, selezionata Uplift Art x Space Program, Ph: Nolis Anderson Courtesy of Mariane Ibrahim

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Le opere di Amoako Boafo vanno in orbita grazie a Jeff Bezos

Tre ritratti realizzati dall’artista Amoako Boafo sono stati lanciati nello spazio, per poi tornare sulla Terra undici minuti dopo. 

Il lancio di Suborbital Triptych è frutto della collaborazione dell’artista ghanese, di base a Vienna, con la società aerospaziale Blue Origin, di proprietà di Jeff Bezos e la società di tecnologia aerospaziale Uplift AeroSpace.

Le opere che hanno superato la linea di Kármán nello spazio, sono state realizzate direttamente sui pezzi di un razzo Blue Origin.

I tre ritratti, Self Portrait with Pink, Tulips, Shormeh’s Gold Earrings e White and Gold Head Wrap raffigurano lo stesso Boafo, sua madre e la madre di un suo caro amico. 

L’obiettivo del progetto è quello di coinvolgere i creativi nell’esplorazione dello spazio, per la loro capacità di connettersi davvero con il pubblico. 

Amoako Boafo tiene in mano il ritratto Shormeh’s Gold Earrings, 2021

Questo è ciò che afferma Josh Hanes, CEO di Uplift, che, con il progetto Suborbital Triptych, vuole dare una nuova immagine al mercato del turismo spaziale e dell’esplorazione dello spazio, oggi considerati per la maggior parte ostentazione di ricchezza che vede protagonisti personaggi come Jeff Bezos, Elon Musk e Richard Branson

Il fatto che Amoako Boafo abbia realizzato le sue opere proprio sullo stesso razzo, il New Shepherd, su cui Bezos a metà luglio è stato lanciato nello spazio, ha come obiettivo quello di dare una percezione pubblica più positiva delle aziende aerospaziali.

Josh Hanes afferma: “Esplorare lo spazio ci permette di produrre conoscenza e la conoscenza è potere. Così possiamo cambiare il futuro in meglio. Dallo spazio puoi vedere la Terra e renderti conto di quanto sia preziosa e che dovremmo conservarla“.

Cover Photo Credits: Ritratto di Amoako Boafo, selezionata Uplift Art x Space Program, Ph: Nolis Anderson Courtesy of Mariane Ibrahim

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

Le opere di Amoako Boafo vanno in orbita grazie a Jeff Bezos

Tre ritratti realizzati dall’artista Amoako Boafo sono stati lanciati nello spazio, per poi tornare sulla Terra undici minuti dopo. 

Il lancio di Suborbital Triptych è frutto della collaborazione dell’artista ghanese, di base a Vienna, con la società aerospaziale Blue Origin, di proprietà di Jeff Bezos e la società di tecnologia aerospaziale Uplift AeroSpace.

Le opere che hanno superato la linea di Kármán nello spazio, sono state realizzate direttamente sui pezzi di un razzo Blue Origin.

I tre ritratti, Self Portrait with Pink, Tulips, Shormeh’s Gold Earrings e White and Gold Head Wrap raffigurano lo stesso Boafo, sua madre e la madre di un suo caro amico. 

L’obiettivo del progetto è quello di coinvolgere i creativi nell’esplorazione dello spazio, per la loro capacità di connettersi davvero con il pubblico. 

Amoako Boafo tiene in mano il ritratto Shormeh’s Gold Earrings, 2021

Questo è ciò che afferma Josh Hanes, CEO di Uplift, che, con il progetto Suborbital Triptych, vuole dare una nuova immagine al mercato del turismo spaziale e dell’esplorazione dello spazio, oggi considerati per la maggior parte ostentazione di ricchezza che vede protagonisti personaggi come Jeff Bezos, Elon Musk e Richard Branson

Il fatto che Amoako Boafo abbia realizzato le sue opere proprio sullo stesso razzo, il New Shepherd, su cui Bezos a metà luglio è stato lanciato nello spazio, ha come obiettivo quello di dare una percezione pubblica più positiva delle aziende aerospaziali.

Josh Hanes afferma: “Esplorare lo spazio ci permette di produrre conoscenza e la conoscenza è potere. Così possiamo cambiare il futuro in meglio. Dallo spazio puoi vedere la Terra e renderti conto di quanto sia preziosa e che dovremmo conservarla“.

Cover Photo Credits: Ritratto di Amoako Boafo, selezionata Uplift Art x Space Program, Ph: Nolis Anderson Courtesy of Mariane Ibrahim

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno