A Venezia uno nuovo spazio dedicato all’arte: lo Spazio Berlendis

Mostra “Rincontrarsi a Venezia” – João Vilhena

In occasione dell’inaugurazione del nuovo spazio della laguna è stata organizzata la mostra “Rincontrarsi a Venezia”

In concomitanza con la Biennale di Archittetura 2021 e le celebrazioni per i 1600 anni della fondazione della città di Venezia, inaugura, dopo un accurato intervento di recupero, lo Spazio Berlendis con la mostra “Rincontrarsi a Venezia” aperta fino al 17 luglio.

Lo spazio ha una tradizione nobile: quella del lavoro. Nell’ex falegnameria dello Squero Fassi, uno dei più antichi di Venezia si costruivano le imbarcazioni, un lavoro che anima da sempre la Città e che ora è diventato luogo destinato alla cultura, all’arte, alla produzione di idee, quasi come un atto d’amore per la città stessa.

Questo progetto, nel particolare momento storico che stiamo vivendo, vuole offrire l’opportunità di conciliarci con gli altri, con le nostre paure e con le nostre speranze, utilizzando la forza, l’emozione, e la bellezza dell’arte.

Nella pluralità delle espressioni artistiche (pittura, scultura, fotografia, disegno, installazione) ritroviamo anche la complessità del reale. Una pluralità che è esplorata nella mostra, con la speranza che questo ci aiuti a riflettere sulla bellezza del confronto e sulle sfide del nostro presente.

A guidarci in questo percorso sono otto artisti affermati nel panorama internazionale, provenienti da culture diverse e che utilizzano differenti mezzi espressivi: Francesco Candeloro, Maurizio Donzelli, Maurizio Pellegrin, Fabrizio Plessi, Ferdinando Scianna, João Vilhena, Francesca Woodman, Toots Zynsky.

Spazio Berlendis

Le curatrici di Spazio Berlendis, Emanuela Fadalti e Matilde Cadenti, entrambe fondatrici della Marignana Arte Gallery di Venezia, hanno collaborato per la realizzazione della prima mostra con alcune gallerie veneziane tra le quali Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery, Caterina Tognon , La Galleria di Dorotea Van der Koelen, Ikona, Galleria Michela Rizzo, Victoria Miro che hanno presentato le opere di un artista.La mostra è accompagnata da un testo del filosofo Jonathan Molinar.

Cover Photo Credits: Rincontrarsi a Venezia

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

A Venezia uno nuovo spazio dedicato all’arte: lo Spazio Berlendis

Mostra “Rincontrarsi a Venezia” – João Vilhena

In occasione dell’inaugurazione del nuovo spazio della laguna è stata organizzata la mostra “Rincontrarsi a Venezia”

In concomitanza con la Biennale di Archittetura 2021 e le celebrazioni per i 1600 anni della fondazione della città di Venezia, inaugura, dopo un accurato intervento di recupero, lo Spazio Berlendis con la mostra “Rincontrarsi a Venezia” aperta fino al 17 luglio.

Lo spazio ha una tradizione nobile: quella del lavoro. Nell’ex falegnameria dello Squero Fassi, uno dei più antichi di Venezia si costruivano le imbarcazioni, un lavoro che anima da sempre la Città e che ora è diventato luogo destinato alla cultura, all’arte, alla produzione di idee, quasi come un atto d’amore per la città stessa.

Questo progetto, nel particolare momento storico che stiamo vivendo, vuole offrire l’opportunità di conciliarci con gli altri, con le nostre paure e con le nostre speranze, utilizzando la forza, l’emozione, e la bellezza dell’arte.

Nella pluralità delle espressioni artistiche (pittura, scultura, fotografia, disegno, installazione) ritroviamo anche la complessità del reale. Una pluralità che è esplorata nella mostra, con la speranza che questo ci aiuti a riflettere sulla bellezza del confronto e sulle sfide del nostro presente.

A guidarci in questo percorso sono otto artisti affermati nel panorama internazionale, provenienti da culture diverse e che utilizzano differenti mezzi espressivi: Francesco Candeloro, Maurizio Donzelli, Maurizio Pellegrin, Fabrizio Plessi, Ferdinando Scianna, João Vilhena, Francesca Woodman, Toots Zynsky.

Spazio Berlendis

Le curatrici di Spazio Berlendis, Emanuela Fadalti e Matilde Cadenti, entrambe fondatrici della Marignana Arte Gallery di Venezia, hanno collaborato per la realizzazione della prima mostra con alcune gallerie veneziane tra le quali Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery, Caterina Tognon , La Galleria di Dorotea Van der Koelen, Ikona, Galleria Michela Rizzo, Victoria Miro che hanno presentato le opere di un artista.La mostra è accompagnata da un testo del filosofo Jonathan Molinar.

Cover Photo Credits: Rincontrarsi a Venezia

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

A Venezia uno nuovo spazio dedicato all’arte: lo Spazio Berlendis

Mostra “Rincontrarsi a Venezia” – João Vilhena

In occasione dell’inaugurazione del nuovo spazio della laguna è stata organizzata la mostra “Rincontrarsi a Venezia”

In concomitanza con la Biennale di Archittetura 2021 e le celebrazioni per i 1600 anni della fondazione della città di Venezia, inaugura, dopo un accurato intervento di recupero, lo Spazio Berlendis con la mostra “Rincontrarsi a Venezia” aperta fino al 17 luglio.

Lo spazio ha una tradizione nobile: quella del lavoro. Nell’ex falegnameria dello Squero Fassi, uno dei più antichi di Venezia si costruivano le imbarcazioni, un lavoro che anima da sempre la Città e che ora è diventato luogo destinato alla cultura, all’arte, alla produzione di idee, quasi come un atto d’amore per la città stessa.

Questo progetto, nel particolare momento storico che stiamo vivendo, vuole offrire l’opportunità di conciliarci con gli altri, con le nostre paure e con le nostre speranze, utilizzando la forza, l’emozione, e la bellezza dell’arte.

Nella pluralità delle espressioni artistiche (pittura, scultura, fotografia, disegno, installazione) ritroviamo anche la complessità del reale. Una pluralità che è esplorata nella mostra, con la speranza che questo ci aiuti a riflettere sulla bellezza del confronto e sulle sfide del nostro presente.

A guidarci in questo percorso sono otto artisti affermati nel panorama internazionale, provenienti da culture diverse e che utilizzano differenti mezzi espressivi: Francesco Candeloro, Maurizio Donzelli, Maurizio Pellegrin, Fabrizio Plessi, Ferdinando Scianna, João Vilhena, Francesca Woodman, Toots Zynsky.

Spazio Berlendis

Le curatrici di Spazio Berlendis, Emanuela Fadalti e Matilde Cadenti, entrambe fondatrici della Marignana Arte Gallery di Venezia, hanno collaborato per la realizzazione della prima mostra con alcune gallerie veneziane tra le quali Alberta Pane, Beatrice Burati Anderson Art Space & Gallery, Caterina Tognon , La Galleria di Dorotea Van der Koelen, Ikona, Galleria Michela Rizzo, Victoria Miro che hanno presentato le opere di un artista.La mostra è accompagnata da un testo del filosofo Jonathan Molinar.

Cover Photo Credits: Rincontrarsi a Venezia

- Artuu crede in -

spot_img

Ti potrebbe interessare...

- artuu ama -

spot_img

Iscriviti alla Artuu Newsletter

Sempre dallo stesso contributor

Seguici su Instagram ogni giorno