Cabin Architecture: piccole case per grandi sognatori

Le Cabin Architecture sono luoghi incantati dove trascorrere rilassanti weekend o dove dare sfogo alla propria fantasia!

Lontano dalla frenesia delle città, nel cuore della pulsante natura, sorgono le cabins, rifugi minimalisti nei quali ricaricarsi, ritrovando la pace e l’energia vitale.

La caratteristica principale di queste case da sogno, oltre alla posizione singolare, è l’organizzazione dello spazio: tutto è concentrato in un volume minimo.

Il motivo? L’importanza della semplicità. All’interno delle cabins si può infatti trovare lo stretto necessario, per non perdere di vista il motivo della permanenza. In poche parole: less is more!

Design e architettura si fondono per dare vita a uno spazio essenziale e completo, tenendo bene a mente le esigenze di ogni singolo ospite: “c’è chi ricerca una sensazione di sicurezza e protezione, chi apprezza il valore del silenzio” affermano Marijana Radovic e Marco Bonelli, fondatori dello studio milanese m2atelier, “ma in generale, ciò che importa è che lo spazio progettato sia in relazione con l’esterno”.

Infatti, altra caratteristica unica delle cabins è il dialogo che si instaura tra ambiente interno ed esterno. Luci, ombre, materiali e suoni vengono studiati nei minimi dettagli per arrivare a progettare un contesto rilassante e creativo, privo di orpelli e decorazioni che potrebbero disturbare l’occhio dell’ospite.

Sempre più artisti da ogni parte del mondo decidono di vivere questa esperienza unica e immersiva. Ecco di seguito 4 tra le più belle cabins architecture:

Diane Middlebrook Writers’ Cabins, Courtesy Architizer

Diane Middlebrook Writers’ Cabins di CCS Architecture NY, Woodside, California

Queste cabins fanno parte del Djerassi Resident Artists Program, progettate per brevi residenze di massimo un mese da parte di scrittori, poeti, compositori e drammaturghi. Sono dotate di quattro aree di lavoro/pernottamento con pannelli solari e un unico tetto in acciaio. La posizione di ogni singola cabina consente alla luce di creare dei veri e propri scenari artistici, accentuando il potere creativo del luogo.

Clear Lake House, Courtesy Architizer

Clear Lake House di MacLennan Jaunkalns Miller Architects, Parry Sound, Canada

Progettata come un cottage contemporaneo, la Clear Lake House ricorda la struttura di una tenda immersa nel bosco e con vista lago. I colori caldi e le grandi vetrate rendono l’ambiente quasi un tutt’uno con ciò che si trova all’esterno, creando così un vero e proprio abbraccio naturale: una meraviglia per gli occhi e per la mente. 

Nolla Cabi, Courtesy Robin Falck

Nolla Cabin di Robin Falck, Vallisaari, Helsinki

Si tratta di un rifugio-capanna, progettato con particolare attenzione e rispetto per la natura e per gli abitanti dell’isola di Vallisaari. Robin Falck è il designer finlandese che ha ideato questa camera di 9mq nella quale rilassarsi circondati dalla pace della natura. La cabins infatti è arroccata su una scogliera e la sua particolarità e che può essere assemblata e smontata per essere trasportata ovunque!

Woodland Cabin, Courtesy Architizer

Woodland Cabin by De Rosee Sa, United Kingdom

Situata ai margini di un bosco, questa baita è stata costruita per sostituire una vecchia struttura fatiscente. Le finestre offrono diversi punti di luce e differenti vedute, per catturare ogni singola sfumatura dell’ambiente circostante. Lo spazio interno, pensato per vari usi tra cui lavorare, dormire e socializzare, è riscaldato da una stufa a legna, pronto per accogliere uno o più ospiti.

Cover Photo Credits: Woodnest Cabin / Helen & Hard