In tempi di quarantena le istituzioni culturali in Italia si attivano con archivi, visite virtuali e programmazioni online disponibili a tutti!

Per rispondere al lockdown che ha coinvolto non solo le attività commerciali ma anche quelle culturali, musei e gallerie di tutto il mondo si sono attrezzate per proporre a chi rimane a casa tour e approfondimenti visitabili comodamente dal computer. A coinvolgere l’intero patrimonio globale è intervenuto Google, che ha creato appositamente una sezione denominata Arts & Culture che, tra le numerose funzioni, raccoglie tutti i musei nei vari continenti, con la possibilità di consultarne il vasto numero di opere. Ogni luogo, comunque, si è organizzato autonomamente tramite le proprie piattaforme, e l’Italia ha sicuramente segnalazioni interessanti da fare.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

IO RESTO A CASA – LA PAROLA ALLO STAFF . “Nel 1913 Severini si trova nella città costiera di Anzio per rimettersi in salute. È qui che ha l’ispirazione di dipingere “Mare=Ballerina”. La tecnica conferisce fluidità ed energia a questo soggetto gioioso che vede la ballerina e il mare fondersi. Il mare non può essere racchiuso da una cornice e le onde ne lambiscono i bordi, avanzando verso l’osservatore. Ho sempre immaginato di essere come questa ballerina, danzatrice libera sulla spiaggia, che supera con i suoi movimenti, la sua energia e forza le barriere che la costringono dentro la cornice. È il mio dipinto preferito in Collezione e ora più che mai mi restituisce un profondo senso di libertà di immaginazione” – Fanny @fannyliotto, Dipartimento Corporate, Collezione Peggy Guggenheim. . #Iorestoacasa #larteresiste #andratuttobene #mysweetquarantine #PeggyGuggenheimCollection #museumfromhome

Un post condiviso da Peggy Guggenheim Collection (@guggenheim_venice) in data:

Peggy Guggenheim Collection

La collezione della mecenate americana Peggy Guggenheim si trova a Palazzo Venier dei Leoni a Venezia, ed è simbolo di una vita dedicata alla scoperta di artisti emergenti poi diventati di enorme fama. Riconosciuta a livello internazionale grazie alle sue celebri opere di arte moderna, oggi mette queste ultime completamente a disposizione online.

 

Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea

Prestigioso polo di arte contemporanea, il Castello di Rivoli è il contrasto perfettamente bilanciato tra antico e moderno. Una sede patrimonio UNESCO che ospita pezzi sperimentali e d’avanguardia di scultura, fotografia, pittura e installazione, tutti consultabili sul sito. È stato inoltre ideato COSMO DIGITALE, il progetto di una sede virtuale ad integrazione di quella fisica, contenente creazioni artistiche, documenti, conferenze in streaming e videoclip.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Scale… c’è chi le sale e chi le scende. Chi ci prende la rincorsa facendole a due a due e chi le fa appoggiandosi al corrimano. Ci sono quelle che hanno gli scalini bassi e quelle che ce li hanno di una lunghezza tale che un passo è poco e due sono troppi. Ma sia dall’alto che dal basso rimangono sempre le strutture architettoniche più suggestive in qualsiasi ambiente esse si trovino 😍 • #vatican #italy #rome #roma #travel #italia #vaticancity #vaticano #photography #europe #architecture #travelphotography #art #travelgram #photooftheday #instagood #artyouready #picoftheday #instatravel #vaticanmuseum #trip #beautiful #stpetersbasilica #travelblogger #wanderlust #sanpietro #history #vacation #igersitalia #museivaticani

Un post condiviso da Alessandro Zaccaro (@fancyfactory.it) in data:

Musei Vaticani

Non solo la Cappella Sistina ma anche le stanze di Raffaello, il Museo Chiaramonti e altri capolavori senza pari sono presenti all’interno di questo immenso complesso museale. Grazie alla tecnologia 3d sono visitabili con tour virtuali ad alta definizione che trasportano completamente all’interno della struttura.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Il Cinquecento. La stagione matura del Rinascimento. Il secolo delle corti e delle dinastie, della Riforma e della Controriforma, di natura e artificio, mito e religione, eros esibito e poi castigato. Il Cinquecento è per definizione il secolo d’oro della pittura italiana, e non solo di quella fiorentina. Altri centri culturali contendono il primato artistico a #Firenze, come #Venezia. Lo scorso Maggio gli #Uffizi aprivano le nuove sale dedicate al Cinquecento; un tour virtuale è ora disponibile dal nostro sito web (link in bio) per avvicinarvi il più possibile ai capolavori della scuola fiorentina e veneta che segnarono quell’epoca:Ii ritratti dinastici di Bronzino, Pontormo ,Vasari, la Venere di Urbino e la Flora di Tiziano, le calde tele di Lotto e Veronese e i chiaroscuri di Tintoretto vi aspettano online per non smettere, anche da casa, di vivere la bellezza. #laculturanonsiferma #artyouready #iorestoacasa • 🌎E N G: The 1500s. The mature season of the #Renaissance. The century of courts and dynasties, of the Reformation and the Counter-Reformation, of nature and culture, myth and religion, self-indulgent as well as reprimanded eros. The sixteenth century is par excellence the golden age of not only Florentine but also Italian painting. Other cities, like Venice, competed over which comes top of the artistic primacy of that time. Last May, the Uffizi opened the newly arranged rooms dedicated to the sixteenth century. Now a virtual tour is available on our website (link in bio) to get as close as possible to the masterpieces of the Florentine and Venetian art schools: the dynastic portraits by Bronzino, Pontormo, Vasari, the Venus of Urbino and Flora by #Titian, the warm painting of Lotto and Veronese as well as the chiaroscuro of Tintoretto, are waiting for you online so as not to stop to enjoy beauty. Even at home. #StayHome

Un post condiviso da Gallerie degli Uffizi (@uffizigalleries) in data:

Gallerie degli Uffizi

Tra i più celebri e visitati musei italiani, gli Uffizi aggiungono all’inventario delle opere il plus di poter seguire percorsi tematici già organizzati: raccolte di opere con riferimenti a Dante e alla Divina Commedia, tutte le immagini della collezione che ritraggono figure africane, il Natale e le sue rappresentazioni, e così via.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Decameron: storie in streaming ogni giorno in diretta alle ore 17.00 – La regista e membro del Comitato Artistico di @triennaleteatro Alina Marazzi dialoga con il produttore cinematografico Francesco Virga su Instant Corona, il film collettivo in via di realizzazione che racconta il particolare momento che stiamo attraversando. Il progetto nasce da un’idea di MIR Cinematografica e coinvolge altre realtà produttive milanesi. La regista e il produttore riflettono sul senso di ‘fotografare’ in particolare la città di Milano oggi, attraverso uno sguardo partecipato, personale e al tempo stesso corale, che si comporrà in una narrazione filmica, e su quello che può essere il valore di produrre memoria storica con immagini del nostro presente per meglio interpretare il futuro che ci attende. – [INSTANT CORONA, trailer still, @studioasparagus] – INSTANT CORONA è promosso da: #mircinematografica @air3directors @milanofilmfestival in collaborazione con: @proximamilano @opera.music @naba @the_6_tailors – #InstantCorona @stefano_boeri @lorenza_baroncelli #umbertoangelini #lorenzabravetta #triennalemilano #milano #performance #triennaledecameron #triennalelive

Un post condiviso da Triennale Milano (@triennalemilano) in data:

Triennale

Una delle più ricche e dinamiche programmazioni online, non solo sul sito ma anche sui social media, che ogni giorno si aggiorna proponendo contenuti interessanti e progetti creati ad hoc per questa occasione, grazie al coinvolgimento di numerosi artisti. Dispone inoltre di un archivio vastissimo sia di oggetti presenti all’interno delle varie collezioni, sia di fotografie (circa 30.000) che documentano Esposizioni Internazionali e mostre ospitate nel corso degli anni.