Siete creativi, amanti e conoscitori dell’arte? Vi state guardando intorno, cercando di capire come sfruttare la vostra creatività nel mondo del lavoro? Ecco le professioni creative e artistiche più richieste dal mercato.

Siete creativi, amanti e conoscitori dell’arte? Vi state guardando intorno, cercando di capire come sfruttare la vostra creatività nel mondo del lavoro? Nel 2018 QuiFinanza ha chiesto a Ied (Istituto Europeo di Design, Moda e Arti Visive) quali professioni creative fossero più gettonate sul mercato. Noi abbiamo ristretto il campo 5 figure professionali, dove la propria conoscenza dell’arte o vena artistica siano al centro del lavoro. Alle professioni creative e artistiche più richieste dal mercato. Nessuna illusione però: oltre alla creatività e al talento ognuna di queste 5 figure deve avere alle spalle studio, formazione ed esperienza.

Le 5 professioni creative e artistiche più richieste

1 – Curatore di mostre ed eventi artistici

Anne Pontégnie, Curatrice.

I dati parlano chiaro: l’attenzione verso l’arte e verso gli eventi legati all’arte è costantemente in crescita, così come l’affluenza alle mostre di maggior richiamo in programma nelle capitali europee. Di conseguenza, quella del curatore è una figura sempre più richiesta. Attenzione però: essere curatore non implica semplicemente saper individuare validi artisti nel panorama contemporaneo, cosa di per sé già estremamente complessa, ed aver buon occhio per l’allestimento di una mostra: quella del curatore d’arte è una professione complessa, che si fonda su un solido network, costruito all’interno del settore, su un’ottima conoscenza del mercato dell’arte, su buone capacità manageriali e molto altro ancora. Il curatore infatti Il curatore si occupa di organizzare mostre in tutti i suoi aspetti: dalla scelta dei contenuti alla scelta della location, monitora e partecipa alle operazioni di allestimento, cura il catalogo della mostra e interviene nella campagna di marketing e comunicazione dell’evento.

Sei un artista o un gallerista? Possiamo aiutarti con la tua promozione!contattaci

2 – Lighting Designer

Guggenheim, New York.

La luce è uno strumento espressivo di enorme importanza. E il lighting designer è la figura di riferimento per chiunque abbia bisogno di un grande esperto di illuminazione. Che il committente sia un museo o una galleria d’arte, ma anche un teatro, un festival o un comune, il lighting designer cura tutto l’iter progettuale e produttivo dell’illuminazione, sia degli interni che per gli spazi esterni. Il suo è un lavoro estremamente creativo, complesso e sempre più richiesto.

3 – Exhibition Designer

ART VILNIUS

L’ Exhibition Designer non è solo un architetto, e neanche un semplice designer, ma un professionista che si occupa della progettazione e della realizzazione di allestimenti per eventi come grandi mostre, fiere, mostre temporanee per musei e gallerie d’arte. “Il compito dell’Exhibition Designer è quello di progettare e ottimizzare lo spazio in maniera efficace, suscitando curiosità ed emozioni che coinvolgano il pubblico a 360 gradi. Se, dopo aver visitato una mostra, vi sentite soddisfatti, state certi che per una buona parte è merito dell’allestimento” – così afferma Andrea Isola, co-fondatore Studio Startarch.

4 – Illustratore

Photo by CHARLI on Unsplash

L’illustratore, con le sue abilità manuali e artistiche, esegue illustrazioni  per tutto ciò che gravita intorno all’editoria su stampa e digitale. Ma non solo! Gli ambiti professionali dell’illustratore sono molteplici: dall’editoria periodica e quotidiana alla narrativa per adulti e per l’infanzia; dalla progettazione in ambito tecnico-scientifica  alla realizzazione di immagini per la pubblicità. Che prediliga tecniche tradizionali piuttosto che digitali, alla base del suo lavoro quello che davvero non può mancare è… il talento.

Sei un artista o un gallerista? Possiamo aiutarti con la tua promozione!contattaci

5 – Art Director

Photo by Marvin Meyer on Unsplash

Il suo mondo è quello dell’advertising, dell’editoria, delle agenzie pubblicitarie, dei giornali, delle riviste, dei media, ma non solo. Dove c’è bisogno di una figura che si occupi di supervisionare grafiche, e tutte le componenti artistiche, che si impegni nella realizzazione di campagne pubblicitarie di sponsorizzazione di un brand, ecco che arriva l’art director. Generalmente guida una squadra di editori e copywriter, e le aziende più disparate, data l’importanza chi viene attualmente data all’aspetto grafico e creativo delle compagnie, sono in caccia di queste figure.