“Un viaggio per le stelle”, l’ultimo murales dello street artist Zed1, è la storia di un sogno che si realizza.

Il nostro amico Zed1 ne ha fatta un’altra delle sue, ma questa volta sembra ancora più grossa! Si tratta dell’ultimo muro realizzato a Montegranaro per Veregra Street Festival, dal titolo ‘Un viaggio per le stelle’. Così come Zed1 ci ha insegnato, i suoi muri non sono mai semplici disegni, ma fantastiche storie illustrate simili a delle fiabe che portano sempre ad una morale.

Panoramica del Murales. Courtesy Matteo Bidini

‘Un viaggio per le stelle’ è la storia di un sogno che si realizza. Il muro è situato sulle pareti del cinema ‘La Perla’; Zed1 ha deciso di dividere lo spazio di narrazione e immaginarlo come se stessimo guardando dentro a delle scatole sovrapposte tra loro e abbandonate in un vecchio ripostiglio. L’opera va letta da sinistra verso destra, per poi finire sulla striscia in alto con l’ultima parte della storia.

La prima parte del murales si intitola “Quei tesori nascosti in cantina”. Proprio in una cantina si vedono scatole ed oggetti accumulati, fra cui spunta un vestito e delle scarpe da ballerina, un binocolo e un libro con sopra scritto ‘Una vita da danzare’. Una giovane ragazza sta afferrando il libro e, metaforicamente, attraverso il ritrovamento di questi oggetti, sta scoprendo la sua passione per la danza.

 

Nella seconda parte, “La visione di un sogno”, vediamo la ragazza che brama il successo guardando il cielo con il binocolo ritrovato in cantina. Osservando le stelle sogna di diventare una danzatrice affermata. La strada è ancora lunga e la ragazzina non è ancora pronta per la svolta effettiva, tanto che indossa i panni da ballerina sopra ai suoi vecchi abiti, dei quali non si è ancora completamente liberata.

 

La terza parte è intitolata “Sfiorando il cielo”. La ragazza è diventata una ballerina a tutti gli effetti, pronta per salire fino al cielo e afferrare le tanto desiderate stelle.

 

La quarta e ultima parte del racconto, “Smarrirsi tra le stelle”, ci comunica la morale di questa storia. La ballerina sta sotto un cielo sereno, circondata dalle stelle e all’apice del suo successo. Tuttavia sembra che queste stelle la seppelliscono quasi interamente, senza lasciarle fiato. Con questo Zed1 vuole insegnarci che il successo, se non saputo ben amministrare, può portarci alla disfatta e rovinare tutto quello che abbiamo costruito con passione e sacrificio.

Dunque è fondamentale inseguire i propri sogni, ma senza mai dimenticare il punto di partenza e le proprie origini. Il segreto sta nel trovare quell’equilibrio che ci permette di volare alto pur mantenendo ben saldi i piedi a terra.