Da poco è stato pubblicato il bando di selezione riservato ad artisti impegnati nell’arte contemporanea per la realizzazione di tre proposte progettuali.

Sponzarti è la sezione dello Sponz Fest (il festival diretto da Vinicio Capossela in Irpinia) dedicata all’arte contemporanea diretta da Mariangela Capossela. Da poco è stato pubblicato il bando di selezione riservato ad artisti impegnati nell’arte contemporanea per la realizzazione di tre proposte progettuali. La call dell’edizione 2018 lancia un titolo provocatorio: “Selvaggio, io o tu?”

Nella congiuntura attuale in cui i diritti dell’uomo si allontanano drasticamente dai diritti del cittadino, Sponzarti mira, attraverso l’arte, a ricucire lo strappo, riducendo così le distanze. In collaborazione con il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati (SPRAR) e l’associazione Irpinia 2000 onlus, saranno selezionati tre progetti artistici da realizzare insieme agli ospiti dei centri Sprar, in partenariato con l’Ente Gestore Irpinia 2000 onlus che coordina le strutture di accoglienza.

Courtesy SponzArti

La sesta edizione dello Sponz Fest diretto da Vinicio Capossela, Sponz Salvagg’, sarà incentrata, dunque, sulle potenzialità del selvaggio inteso come strumento liberatorio e affrontato nel rapporto con l’alterità.

Il festival si propone di indagare le dinamiche della crudeltà, dell’indifferenza, della barbarie e della salvezza nella relazione con l’altro da sé. “L’altro, per definizione, non sono io. Quand’è che l’altro appare selvaggio ai miei occhi e quando quel selvaggio si incarna nello “straniero”? E, viceversa, quand’è che si diventa selvaggi al punto di poter pensare di eliminare lo straniero? Pensare all’altro può salvarci dalla barbarie? Può salvare l’altro dalla morte?”.

Tra i criteri di selezione verrà privilegiata la capacità del progetto di coinvolgere gli ospiti Sprar e la popolazione locale, in termini progettuali, relazionali e di realizzazione. Il progetto sarà valutato inoltre per il grado di impatto sulle dinamiche sociali del territorio. A corredo della candidatura è necessario presentare un testo sull’aspetto concettuale del progetto in riferimento alla propria personale poetica e al tema di Sponzarti, un testo descrittivo e dettagliato circa le tappe di realizzazione del progetto, un budget previsionale e un portfolio.

Sponzfest 2017. Foto di Giuseppe Di Maio via sponzfest.it

Le candidature dovranno essere inviate alla mail: artiamociesponziamo@sponzfest.it. Il termine di presentazione delle proposte è il 20 luglio, e i risultati delle selezioni saranno annunciati il 27 luglio sul sito https://www.sponzfest.it/2018/. L’artista potrà scegliere la forma, il periodo e la durata dell’intervento tra il 1° e il 26 agosto 2018.

La giuria che selezionerà i progetti sarà composta dagli ospiti dei centri Sprar, Sabrina Pecci, operatrice culturale, Tommaso Evangelista, critico d’arte, curatore di Sponzarti 2017, e Mariangela Capossela, artista, ideatrice e direttrice di Sponzarti.

Per ogni altra info, è possibile consultare il sito internet www.sponzfest.it, oppure le pagine social dedicate all’evento.

Per scaricare il bando: https://www.sponzfest.it/2018/06/27/artiamoci-e-sponziamo-partecipa/