L’arte delle immagini fra passato e nuove sperimentazioni  raccontata a Milano da Photofestival 2018. Segnatevi questi eventi in programma nelle prossime settimane.

Greg Gorman, Djimon, Los Angeles 1991. Courtesy 29 ARTS IN PROGRESS, Gallery Photofestival

In poco più di 10 anni attorno a Photofestival, rassegna milanese dedicata alla fotografia d’autore promossa dall’associazione italiana Foto & Digital Imaging, hanno gravitato 171 gallerie private, 11 musei e altrettanti spazi istituzionali. Biblioteche, librerie, scuole e show room hanno spalancato le porte al pubblico per abbracciare 1040 mostre e oltre 700 artisti. Per la 13esima edizione di quest’anno sul territorio metropolitano di Milano (aperte fino al 30 giugno) sono distribuite 165 mostre sotto la direzione artistica di Roberto Mutti che raccontano, con sguardi profondamente diversi,  innovazione, conoscenza e storia. Ecco alcuni dei prossimi eventi fra i più interessanti.

Incontri

Lunedì 14 maggio, alle 18, la Galleria Vittorio Emanuele di Milano ospita “Il lavoro tra passato e futuro”: cinque fotografi si misurano su un tema di stretta attualità affrontandolo da diversi punti di vista (l’archeologia industriale, la creatività del lavoro manuale, la svalutazione della figura dell’operaio, il volontariato) parlando della mostra che li vede a confronto e che si inaugura il 26 maggio a Palazzo Pirola di Gorgonzola. Interverranno durante l’evento Emanuele Scicolone, Gianluca Sgarriglia, Claudio Rizzini, Stefano Barattini, Raoul Iacometti.

Lunedì 11 giugno, sempre in Galleria Vittorio Emanuele, si parlerà dei confini attuali del mezzo fotografico, fra fantasia e nuove sperimentazioni. A dibattere insieme al pubblico ci saranno Edilio Alpini, Paolo Grassi, Giampaolo Parodi e Stefania Ricci.

Infine lunedì 18 giugno, spazio alla fotografia 3D:  se ne parlerà con Franco Gengotti che da molti anni si occupa dell’immagine tridimensionale come storico, organizzatore e divulgatore. Prenderà vita un excursus dall’Ottocento alle immagini digitali scattate dallo spazio.

Performance

Martedì 5 giugno, alle 19.30, il centro culturale di Milano, in Largo Corsia dei Servi 4, racconta di un viaggio fra arte visiva e musica. “Sulle strade della musica” è un tragitto dal continente americano all’Europa passando per l’Africa.

La città diventa un enorme palcoscenico, infine, martedì 12 giugno sempre al centro culturale di Milano. Claudio Fasoli eseguirà una perfomance con le foto dei partecipanti al workshop tenuto da Pino Ninfa: dialogo con Maurizio Franco sul ruolo della fotografia musicale nel panorama attuale.