Come formarsi in comunicazione per l’arte. Ecco i migliori percorsi di studi da intraprendere.

Tra i percorsi di studi destinati a chi voglia lavorare nel mondo dell’arte,  quelli destinati alla comunicazione specifica per questo settore stanno senza dubbio acquistando notevole rilevanza. D’altronde si sa, i tempi sono quelli dei grandi cambiamenti. E come in ogni settore, anche in quello dell’arte si stanno cercando nuovi professionisti con grandi competenze in comunicazione e marketing. Quali strade seguire per specializzarsi in questa direzione? Non esiste una risposta univoca: esistono corsi di ogni genere destinati a chi voglia avvicinarsi a questo campo, master per laureati che vogliano specializzarsi, per non parlare delle tante possibilità all’estero, non per le tasche di tutti. Ma concretamente, in Italia, quale percorso accademico intraprendere per studiare comunicazione per l’arte? Ecco quali sono le due principali scelte che un neodiplomato (o chiunque interessato a rimettersi sui libri) deve considerare.

Le Accademie

Accademia di Brera (Milano)

La più ovvia ma non così scontata strada è quella delle accademie d’arte italiane. Non tutti sanno infatti che i corsi delle accademie non sono destinati esclusivamente agli artisti, ma che cercando tra i vari percorsi di studio offerti si trovano anche trienni in comunicazione per l’arte. Alcuni esempi? L’Accademia di Brera di Milano ha un dipartimento di comunicazione e didattica per l’arte, che propone 2 diversi percorsi di studio: quello in discipline della valorizzazione dei beni culturali e quello in comunicazione e didattica per l’arte (link). Anche l’Accademia Albertina di Torino offre un percorso di studi chiamato comunicazione e valorizzazione del patrimonio artistico contemporaneo (link). L’Accademia di Belle Arti di Bologna non viene meno, con il suo triennio in didattica e comunicazione dell’arte (link). Per gli amici residenti nella capitale la possibilità più a portata di mano è quella offerta dal dipartimento di comunicazione e didattica per l’arte dell’accademia romana (link). E per gli interessati che vivono al caldo del sud e che non abbiano comprensibilmente alcuna intenzione di trasferirsi nella nebbia del settentrione, vi segnaliamo il dipartimento di comunicazione e didattica dell’arte dell’Accademia di Palermo (link). Ma non sono le sole. Cercando sul web nei siti delle accademie italiane troverete facilmente altri corsi analoghi.

Le Università Private

Università Bocconi (Milano)

Un’altra possibilità, sicuramente più dispendiosa (ma esistono le borse di studio!) è quella dei trienni di alcune università private italiane, molto “ferrate” in campo comunicazione e che visto l’interesse degli ultimi anni hanno aperto dipartimenti destinati alla comunicazione nell’arte. Uno decisamente noto è quello della IULM (libera università di lingue e comunicazione). Nella pagina dedicata al corso di laurea in arti, spettacolo ed eventi culturali si legge “Se vuoi diventare un esperto nella comunicazione e valorizzazione dei beni artistici e culturali, questo è il corso che fa per te”. Che aggiungere? (link). Vi segnaliamo anche il triennio della Bocconi “economia e management per arte, cultura e comunicazione”, di grande prestigio ma, per ovvi motivi, più incentrato su un percorso di studi economico che di pura comunicazione (link).