Da anni Aakash Nihalani anima i muri delle strade di New York e del mondo con le sue illusioni ottiche spiazzanti, dando vita ad un’esperienza unica ed immersiva. Dal 28 Marzo scoprilo in mostra a Milano.

Il 28 Marzo è una data senza dubbio da segnare per appassionati di street art ed arte contemporanea. Da Wunderkammern Gallery di Milano si inaugura Tilt, mostra dello street artist statunitense Aakash Nihalani. Indagando il tema della percezione Aakash Nihalani, nato nei sobborghi di New York nel 1986, si relaziona con lo spazio per dar vita ad un’esperienza unica ed immersiva in cui lo spettatore è chiamato a partecipare attivamente. Le illusioni ottiche, create dall’artista con colori accesi, permettono l’apertura non solo ad una tridimensionalità giocosa ed ironica, ma anche ad uno spazio di riflessione più profondo sull’utilizzo e sul consumo odierno delle immagini digitali, rigorosamente bidimensionali.

Il rapporto di Aakash Nihalani con l’architettura urbana di New York è stato fondamentale per il suo sviluppo artistico. L’architettura ripetitiva della città, le sue forme geometriche e le sue dimensioni hanno attratto l’artista che ha iniziato a relazionarsi con essa. È proprio nell’universalità del linguaggio geometrico, accessibile ad ogni fascia d’età, che l’artista ha trovato il suo punto di incontro col pubblico.

“C’è una familiarità intrinseca che tutti abbiamo con le forme indipendentemente dal nostro background e questo è un ottimo punto di partenza.” 

Dopo la mostra Vantage inaugurata nel 2014 alla galleria di Roma, Wunderkammern presenta nella sede di Milano una nuova personale di questo straordinario artista: Tilt. Per quest’occasione Aakash Nihalani produrrà un’opera site-specific con nastro adesivo e pittura direttamente sulle pareti della galleria. Il giovane artista newyorkese presenterà, appositamente per la mostra presso Wunderkammern, oltre all’installazione site-specific, una serie di opere di piccolo formato realizzate con inchiostro e pittura su carta.

 

Qualche informazione sull’artista. Nel 2008 ha conseguito un BFA alla Steinhardt School, New York University (NYU) e nel 2012 ha ottenuto da Lisa de Kooning una residenza presso lo studio di Willem de Kooning a East Hampton, NY. Noto a livello internazionale, ha esposto con mostre personali e collettive in numerosi paesi tra cui Arabia Saudita, India, Stati Uniti, Inghilterra, Italia ed Hong Kong. Attualmente alcune sue opere sono visibili al Rose Kennedy Greenway di Boston (2017).