Mirror Mirror : 20 scatti inediti di Fraida Kahlo saranno esposti alla Bentley Gallery di Phoenix.

Nickolas Muray, Frida with Magenta Rebozo, 1939 @Bentley Gallery

La notizia di oggi riguarda una mostra dal titolo Mirror Mirror, una raccolta di rare fotografie vintage scattate a Frida Kahlo da alcuni dei fotografi più stimati della sua epoca.  La cosa non ci stupisce perché, come sostiene anche la critica e psicologa Salomon Grimberg, Frida è stata fotografata tanto, se non più, di qualsiasi star del cinema in Messico.

La collezione, che è stata esposta alla Bentley Gallery di Phoenix fino al 24 Febbraio, riunisce oltre 20 rare fotografie dell’ artista messicana che rivelano il lato più oscuro ma anche più poliedrico della sua vita e del suo carattere.

Le fotografie di Mirror Mirror sono state realizzate da artisti, fotografi e intellettuali catturati dal fascino e dal carisma della Kahlo tanto da considerarla la propria musa ispiratrice. In mostra troviamo così le candide fotografie di Lucienne Bloch come Frida and Diego Kissing, (1933); il ritratto ironicamente costruito di Nikolas Muray, Frida Kahlo su White Bench (1939) e Frida Standing by Basket (1931), della fotografa statunitense Imogen Cunningham.

Leo Matiz and Diego, Mexico, 1935 @ Bentley Gallery

In un significativo numero di immagini, l’artista viene fotografata vicino agli specchi e di fronte ai suoi autoritratti. D’altronde il titolo della mostra non è casuale: è chiaro, infatti, il riferimento alla pratica artistica dell’autoritratto proprio dell’artista. Come è noto lo specchio è uno strumento imprescindibile per Frida sia per fare tecnicamente il proprio ritratto, sia come mezzo introspettivo utile per esprimere ciò che sentiva dentro e fuori di sé.

Per capire lo spirito della raccolta è significativa l’affermazione del direttore della Bentley Gallery Director John Reyes :

“Frida Kahlo was a revolutionary artist born amidst political chaos in her homeland of Mexico. She was always her own favorite model, which was not about preserving youthful beauty so much as identifying herself with Mexico. Frida Kahlo embodied alegría, – a lust for life. The photographs we have chosen to featurein the exhibition capture Kahlo’s essence.”

A questo link potete vedere alcune foto esposte.

Lucienne Bloch, Frida Winking, 1933 @ Bentley Gallery