Fare l’artista ti sconvolge? Abbiamo pescato sul web 5 consigli elargiti da artisti autorevoli per cercare di darti la giusta carica!

Chi di voi è artista nella vita lo sa bene: il percorso da fare è davvero tosto. Come abbiamo già raccontato nel nostro articolo Come presentarsi ad una galleria d’arte (ed iniziare ad esporre), la strada per rendere la vocazione per l’arte una professione è lunga e piena di ostacoli. La frustrazione che può vivere un artista nel non sentirsi compreso ed accettato dal pubblico e dal chiusissimo sistema delle gallerie d’arte può diventare insostenibile. Mi è recentemente successo di sentire un giovane e brillante artista affermare: “devo trovarmi un lavoro vero. Non posso permettermi di fare l’artista”. La ricetta miracolosa per riuscire a vivere di arte purtroppo non esiste. Abbiamo però scovato per voi, in un interessante articolo di artnet news, alcuni consigli dati da personalità autorevoli del settore. Per farvi  passare di testa la malsana idea di cercarvi un “lavoro normale”. Ecco 5 Consigli per artisti in crisi.

1. Pensa all’arte come alla soluzione dei tuoi problemi

“problemi sentimentali, problemi di salute, problemi economici…questi imbarazzanti, noiosi, stupidi ostacoli sono il cuore di ciò che significa essere umani. Sono la ragione per fare ed avere bisogno dell’arte” afferma l’artista Miranda July. Dunque, guardate all’arte come alla vera soluzione dei vostri problemi.

2. Crea uno spazio dove giocare e sperimentare

Secondo la celebre artista Carol Bove avere un luogo intimo dove continuare a sperimentare, divertirsi e fare arte, senza le costrizioni e le regole del mercato, è di primaria importanza. Sia che come lei siate rappresentati da una delle più importanti gallerie d’arte al mondo, sia che siate alla ricerca della vostra strada, sarà quel luogo intimo a darvi la forza e la vera ispirazione per continuare.

blu | art-vibes.com

3. Non farti frenare dalle ristrettezze economiche

L’artista keniota originaria della tribù kikuyu Wangechi Mutu ha affermato che le persone creative possono fare arte ovunque, a prescindere dalla condizione economica o dal contesto culturale in cui vivono. L’argomento è sempre fonte di diatribe. Wangechi Mutu è cresciuta tra gli anni ’70 e ’80 in un convento di Nairobi, dimostrando in seguito che non esistono ostacoli economici e sociali tanto grandi da impedirti di produrre la tua arte.

4. Sii chiaro rispetto a quello che vuoi

“è importante che i giovani artisti siano chiari su quello che vogliono. Quando riflettono sulla galleria con cui  lavorare, devono prima capire se sono alla ricerca di un successo finanziario, di supporto durante il percorso artistico, di fama… Io ho sempre cercato galleristi che mi sfidassero. Ed ho iniziato a lavorare con una galleria a 35 anni” dice ai giovani artisti Katharina Grosse.

5. Se vuoi una vita normale, cercati un lavoro normale.

“If you want a normal life, get a normal job” sono le parole di Sanford Biggers. Ma vuoi davvero una vita normale?